"Lo sport è una continua sfida con i propri limiti"

Ercolano, il vicesindaco e le arti marziali: “Giovani speranza per futuro migliore”

"Ecco perché occorre monitorare la formazione psico-fisica dei ragazzi preparandoli al match più importante, quello con la vita"

0
83

Luigi Fiengo“Lo sport può fungere da mordente per affrontare con più sicurezza le difficoltà della vita”: queste le parole a Ercolano del vicesindaco Luigi Fiengo in merito alla necessità di avvicinare i giovani alle attività dinamiche. “Cresciuto agonisticamente nelle arti marziali – ha precisato Fiengo – ho imparato negli anni quanto la pratica dello sport possa limare positivamente un individuo impegnandolo in una continua sfida con i propri limiti.

Questo confronto positivo con sé stessi aiuta enormemente a relazionarsi i con il prossimo e con le vicissitudini della vita stessa. Occorre poi sfatare la convinzione, purtroppo ancora diffusa, che chi pratica arti marziali aumenti esponenzialmente aggressività e spavalderia. Nulla di più falso: al contrario determinate discipline temprano il carattere donando a chi le pratica con abnegazione equilibrio interiore e capacità di sano confronto con gli altri. Chi pratica con serietà le arti marziali sa bene che il migliore incontro è quello che non si fa”.

Personaggio noto e stimato Fiengo appare come espressione sana e professionale della nuova Ercolano senza mai scadere però nel protagonismo ossessivo o nella continua ricerca di attenzione mediatica. Sono tanti gli ercolanesi che riconoscono al vicesindaco Fiengo doti umane fuori dal comune e particolare attenzione per i giovani ai quali l’ercolanese doc ha sempre guardato con grande fiducia.

“I nostri ragazzi – ha precisato FIengo- rappresentano la speranza di un domani migliore. Ecco perché occorre monitorarne la formazione psico-fisica preparandoli al match più importante, quello con la vita. E’ finito il tempo degli attacchi personali, dei campanilismi e delle polemiche sterili che nulla di buono apportano alla comunità: ogni ercolanese è chiamato ad offrire il proprio insostituibile contributo al rinnovamento di una città vesuviana dalle potenzialità produttive incommensurabili.

Operando nella ferrea convinzione che tutti si possa sbagliare a patto che l’errore sia commesso in buona fede nei confronti dei cittadini dobbiamo creare i presupposti perché il dialogo tra le forze politiche e la comunità sia costruttivo. Tanti gli avvenimenti sportivi per questo 2017 che coinvolgeranno anche le scuole del territorio. Ci auguriamo di raggiungere traguardi rilevanti per Ercolano, fieri delle nostre origini e determinati a difendere sempre legalità e civiltà all’interno di un territorio che trasuda storia e cultura”.

Alfonso Maria Liguori

Condividi
PrecedenteCommercialisti, insediato il nuovo Consiglio di Napoli Nord
SuccessivoOspedale di Nola, De Luca: “Foto sul web indignano, ma non generalizziamo”
avatar
Pubblicista, con formazione scolastica classica e frequenza universitaria presso l'Ateneo Federico II di Napoli (corso di Laurea in Filosofia). Dal 2003 "Aml" è nato, giornalisticamente parlando, con il settimanale diocesano della Curia di Napoli "Nuova Stagione". Successivamente collabora con Cronache di Napoli, con Metropolis, con Napoli Più, svolgendo nel contempo attività di pubbliche relazioni e portavoce di politici. Impegnato nel sociale nel 2003 ha preso parte ad un progetto sociale per il recupero di minori a rischio promosso dall'associazione onlus "Figli in Famiglia" in collaborazione con il Tribunale per i Minori di Napoli. Ha curato eventi di solidarietà per associazioni onlus in favore di noti ospedali partenopei in collaborazione con l'Ubi Banca Popolare di Ancora. Ha diretto la trasmissione televisiva "Riflettori su Ercolano" (a sfondo sociale) per Tele Torre. Profondo conoscitore della strada e dei complessi meccanismi sociali che caratterizzano le problematiche di Napoli e della sua provincia, da anni collabora attivamente con il Gazzettino vesuviano.