Il Napoli dei secondi vince e passa ai quarti di Coppa Italia

0
2

Il Napoli-due o forse tre, all’insegna delle seconde linee, passa ai quarti di finale della Coppa Italia battendo lo Spezia per 3-1 e facendo conoscenza, sia pure per soli dieci minuti, con Pavoletti, ultimo arrivato dal mercato invernale.

Un gioco che dopo il vantaggio è andato via via evaporando sino al pari dei liguri e alle evidenti difficoltà di una compagine poco rodata e che stava mettendo in campo, con risultati affannosi, i meccanismi fino ad ieri studiati solo a tavolino. Il risultato era che ad un certo punto lo Spezia sembrava quasi padrone della partita. Poi, in due minuti, la qualità ritorna a galla ed il Napoli passa con Giaccherini, fino a quel momento assente ed in procinto di essere sostituito, e poi con una combinata Rog-Gabbiadini.

Le reti al 2′ del primo tempo da Zielinski; al 34′ autogol Albiol; al 10′ del secondo tempo da Giaccherini e al 12′ Gabbiadini.

Sul finale Pavoletti spreca la più ghiotta delle occasioni per il debutto col botto.

Troppo facile il passaggio di turno per rischiare la figuraccia, eppure qualche apprensione, per lunghi tratti della gara, c’è stata tra i tifosi azzurri che hanno visto ancora una volta aleggiare spettri ben noti.

Intanto oltre alla gara la serata deve, purtroppo registrare anche fatti di cronaca legati all’evento sportivo.

Una persona arrestata e quattro agenti contusi: è il bilancio degli scontri tra polizia e tifosi del Napoli avvenuti prima della partita con lo Spezia, a via Terracina, vicino allo stadio San Paolo.

Giosuè Caiazzo, di 29 anni, incensurato, è stato arrestato dalla polizia per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale (sarà giudicato domani con rito direttissimo). Quattro poliziotti, secondo il bilancio della Questura, sono rimasti contusi e sono stati medicati nell’ospedale San Paolo.

SHARE
Previous article“Napule è mille culure, Napule è mille paure”
Next articleCastellammare, “Prima Stabia”: “Madonna della Libera, disagi senza fine”
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio. Il Gazzettino vesuviano, però, è anche sport, con le più blasonate squadre di serie A, B e C, con accrediti presso le società ed ingresso ai campi ed agli spogliatoi, ma soprattutto con le serie minori del calcio vesuviano. Sono sempre presenti tutti gli altri sport come la pallavolo, il basket, il ciclismo, il rugby e la boxe, disciplina, quest'ultima, che vanta antiche tradizioni proprio nell'area vesuviana. Un giornale, il nostro, che si propone come organo d'informazione a tutto tondo, proponendo rubriche per il tempo libero, nonché argomenti attinenti al patrimonio storico, artistico, archeologico, scientifico e socio economico della Regione. La veste grafica presenta un formato comodo, ma non estremamente piccolo. La grandezza delle nostre pagine è quella relativa al formato classico dei tabloid inglesi, la carta che utilizziamo è la classica carta da quotidiano rigorosamente riciclata. Da anni appuntamento del venerdì per tantissimi lettori, “il Gazzettino vesuviano” che dal 2006 è diretto da Gennaro Cirillo, che ha raccolto l’eredità paterna scegliendo il nuovo formato, la nuova vesta grafica e dando il giusto slancio per l’utilizzo delle nuove tecnologie, viene distribuito in maniera capillare in gran parte dei comuni della provincia di Napoli ed in alcuni comuni della provincia di Salerno. Le “Edizioni il Gazzettino vesuviano” vantano la pubblicazione di diversi volumi nel corso dell’anno. Libri dedicati alla storia locale e alla Gens vesuviana, ma anche racconti, saggi e romanzi gialli di diversi autori locali e nazionali. Dal 2010 il nostro giornale è partner dell'Ateneo milanese IULM per gli stage formativi propedeutici al conseguimento della laurea. Presente sul web il giornale ondine -www.ilgazzettinovesuviano.com - aggiornato in tempo reale per offrire nuovi spunti di riflessione e sempre più informazione, puntuale, attenta e innovativa. Il successo del quotidiano online è ormai sottolineato giorno dopo giorno dalle migliaia di accessi da tutt'Italia e con lettori fidelizzati in tutt'Europa e nel Mondo. Tante persone che non mancano di attestarci la loro stima con commenti e ringraziamenti per il lavoro di informazione e reportage da noi svolto. Un lavoro, il nostro, che permette loro, con un semplice click, di restare legati ad una terra che amano e vivono sia pur attraverso quel filo tecnologico da noi offerto. Un lavoro apprezzato soprattutto da migliaia di cittadini vesuviani che trovano uno strumento veloce, puntuale e serio per conoscere al meglio la realtà in cui vivono. Dal sito è inoltre possibile leggere e scaricare il nostro settimanale cartaceo pagina per pagina e visionare articoli, foto, rubriche e le relative inserzioni pubblicitarie.