Scontri Napoli-Spezia, Coisp: “La morte di Raciti non hai insegnato nulla”

0
2

In occasione dell’incontro di calcio valevole per la Coppa Italia che ieri sera ha visto impegnate le compagini di Napoli e Spezia, ci sono stati scontri tra facinorosi e forze dell’ordine che grazie alla professionalità hanno evitato che le due fazioni venissero a contatto. Il bilancio: sei agenti feriti, una autovettura della Polizia Municipale distrutta ed altri danni.

Giuseppe Raimondi, Segretario Generale Regionale del Sindacato Indipendente di Polizia Coisp, ha così commentato: “Purtroppo non è la prima volta che accade ciò, anzi fa notizia quando tutto scorre liscio. Stavolta a 6 colleghi è andata bene, potranno tornare a casa e riabbracciare i loro familiari. La morte del rimpianto Filippo Raciti non ha insegnato nulla. I poliziotti, i carabinieri o chiunque indossi una divisa, restano obiettivi della furia cieca di pseudo tifosi, anzi di delinquenti della peggiore specie. Leggi ancora più severe, certezza della pena – continua Raimondi – sono le uniche soluzioni. Inoltre, se tutto ciò accade in occasione di manifestazioni sportive, le società interessate devono concorrere alla spesa pubblica. La massima solidarietà va ai colleghi feriti – conclude il leader regionale del sindacato di polizia Coisp – ed a tutti coloro che quotidianamente mettono a repentaglio la propria incolumità in servizi di ordine pubblico ma anche di controllo territorio e quant’altro”

 

 

SHARE
Previous articleI disservizi di Poste Italiane da Striano a Torre Annunziata
Next articleCastellammare, caos varianti villa comunale: duro scontro in Commissione Urbanistica
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio. Il Gazzettino vesuviano, però, è anche sport, con le più blasonate squadre di serie A, B e C, con accrediti presso le società ed ingresso ai campi ed agli spogliatoi, ma soprattutto con le serie minori del calcio vesuviano. Sono sempre presenti tutti gli altri sport come la pallavolo, il basket, il ciclismo, il rugby e la boxe, disciplina, quest'ultima, che vanta antiche tradizioni proprio nell'area vesuviana. Un giornale, il nostro, che si propone come organo d'informazione a tutto tondo, proponendo rubriche per il tempo libero, nonché argomenti attinenti al patrimonio storico, artistico, archeologico, scientifico e socio economico della Regione. La veste grafica presenta un formato comodo, ma non estremamente piccolo. La grandezza delle nostre pagine è quella relativa al formato classico dei tabloid inglesi, la carta che utilizziamo è la classica carta da quotidiano rigorosamente riciclata. Da anni appuntamento del venerdì per tantissimi lettori, “il Gazzettino vesuviano” che dal 2006 è diretto da Gennaro Cirillo, che ha raccolto l’eredità paterna scegliendo il nuovo formato, la nuova vesta grafica e dando il giusto slancio per l’utilizzo delle nuove tecnologie, viene distribuito in maniera capillare in gran parte dei comuni della provincia di Napoli ed in alcuni comuni della provincia di Salerno. Le “Edizioni il Gazzettino vesuviano” vantano la pubblicazione di diversi volumi nel corso dell’anno. Libri dedicati alla storia locale e alla Gens vesuviana, ma anche racconti, saggi e romanzi gialli di diversi autori locali e nazionali. Dal 2010 il nostro giornale è partner dell'Ateneo milanese IULM per gli stage formativi propedeutici al conseguimento della laurea. Presente sul web il giornale ondine -www.ilgazzettinovesuviano.com - aggiornato in tempo reale per offrire nuovi spunti di riflessione e sempre più informazione, puntuale, attenta e innovativa. Il successo del quotidiano online è ormai sottolineato giorno dopo giorno dalle migliaia di accessi da tutt'Italia e con lettori fidelizzati in tutt'Europa e nel Mondo. Tante persone che non mancano di attestarci la loro stima con commenti e ringraziamenti per il lavoro di informazione e reportage da noi svolto. Un lavoro, il nostro, che permette loro, con un semplice click, di restare legati ad una terra che amano e vivono sia pur attraverso quel filo tecnologico da noi offerto. Un lavoro apprezzato soprattutto da migliaia di cittadini vesuviani che trovano uno strumento veloce, puntuale e serio per conoscere al meglio la realtà in cui vivono. Dal sito è inoltre possibile leggere e scaricare il nostro settimanale cartaceo pagina per pagina e visionare articoli, foto, rubriche e le relative inserzioni pubblicitarie.