IL GAZZETTINO VESUVIANO Quotidiano Online - Web TV
mercoledì, 29 mar 2017 - S. Secondo
Vico Equense 
Non si hanno più tracce del ragazzo da domenica 12 febbraio quando si è recato a Vico Equense

A Meta di Sorrento ore di apprensione per la scomparsa di Luigi Celentano: forse vittima di bullismo

Sull'accaduto stanno indagando i carabinieri di Piano di Sorrento, mentre la Procura della Repubblica di Torre Annunziata ha aperto un fascicolo
23 febbraio 2017  -  

Ore di apprensione a Meta di Sorrento per il giovane Luigi Celentano di 18 anni, scomparso domenica 12 febbraio da Vico Equense. 

Del caso si è occupata nelle scorse ore anche la trasmissione di “Rai Tre” “Chi l’ha visto?”, durante la quale è intervenuta anche la madre del ragazzo. 

La donna in quell’occasione ha parlato di un periodo di difficoltà e di atti di bullismo contro il 18enne, culminati addirittura con la rottura di un braccio e con le minacce di morte dopo che Luigi avrebbe presentato denuncia alle autorità sui tormenti subiti. 

Luigi Celentano vive a Meta con la sua famiglia. Stando alle prime ricostruzioni domenica 12 febbraio, intorno alla mezzanotte è sceso dal letto, si è vestito, ed è uscito di casa.

Alle 2 e 30 si è recato a casa dei suoi zii a Vico Equense. Di lui però da quel momento non si hanno più notizie. Ha con sé i documenti, mentre il suo telefono risulta spento dal giorno dopo la scomparsa.

Potrebbe avere con sé anche una felpa con il cappuccio rosso e le maniche nere. Sull’accaduto stanno indagando i carabinieri di Piano di Sorrento, mentre la Procura della Repubblica di Torre Annunziata avrebbe già aperto un fascicolo d’inchiesta sulla scomparsa del 18enne.

Le autorità hanno reso noto che chiunque fosse in possesso di informazioni utili al ritrovamento del 18enne può contattare la caserma di Piano di Sorrento al numero 081/5321919.





Partecipa alla discussione! Cosa ne pensi?