A morire proprio subito dopo l’impatto un giovane residente nel comune di Piemonte

Incidente in via Fontanelle tra Pompei e Castellammare: morto il conducente

Il grave incidente verso le 14 di oggi all’altezza di un negozio di biancheria e articoli da regalo. L’auto, forse per l’alta velocità, ha perso aderenza e si è ribaltata più volte

0
148

I sanitari del 118, prontamente giunti sul posto, non hanno che potuto constatare il decesso di Salvatore Cottone, l’uomo che alla guida di una Lancia Musa di colore grigio, si è ribaltato in via Fontanelle, ai confini tra Pompei e Castellammare di Stabia.

Il grave incidente verso le 14 di oggi all’altezza di un negozio di biancheria e articoli da regalo. L’auto, forse per l’alta velocità, perdeva aderenza nell’ampia curva che disegna la strada in quel tratto e si ribalta più volte per poi schiantarsi in un palo di cemento armato della luce.

A morire proprio subito dopo l’impatto un uomo, da solo in auto, residente nel comune di Piemonte, ex tabaccaio, di professione autista pullman.

Sul posto sono giunti anche i Vigili del Fuoco che sono stati impegnati nel taglio delle lamiere dell’auto per permettere ai medici di provare a soccorrere l’uomo. Tutto inutile purtroppo.

Il tratto di strada è stato transennato dalle forze dell’ordine per attendere l’arrivo del magistrato. Nell’incidente non sono state coinvolte altre auto ne personee di conseguenza, constatato il decesso dell’uomo il magistrato di turno della Procura di Torre Annunziata, Maria Benincasa, ha liberato la salma per permettere alla famiglia di approntare i funerali.

Si è reso necessario anche l’intervento dei tecnici dell’Enel che hanno risistemato il palo dell’energia elettrica.

A seguire le indagini, per stabilire la dinamica del tragico evento, impegnati polizia e carabinieri che stanno ascoltando i testimoni. Sullo sfondo tutta la comunità di Pimonte colpita dalla tragedia della morte di un 38enne che lascia moglie e due figlie piccole. 

E proprio nel paese dei Monti Lattari, in segno di lutto, è stata bloccata la sfilata dei carri che sarebbe dovuta partire dalla frazione Tralia dove l’uomo abitava.