IL GAZZETTINO VESUVIANO Quotidiano Online - Web TV
mercoledì, 29 mar 2017 - S. Secondo
Volla 
Interverranno con l'autore, Andrea Viscovo, sindaco di Volla; Federica Cirelli, Assessore alla Cultura e Spettacolo

Libri in Libertà presenta a Volla: “Un applauso anche all’orchestra” di Giuseppe Iaquinta

Il libro racconta una storia famigliare complessa che arriva dalla Basilicata negli anni del boom economico
3 marzo 2017  -  

Torna l’appuntamento vollese con l’iniziativa ‘Libri in libertà’. Venerdì prossimo arriva in città Giuseppe Iaquinta che presenterà al pubblico il libro: ‘Un applauso anche all’Orchestra’.

Al suo interno, Iaquinta, racconta una storia famigliare complessa che arriva dalla Basilicata negli anni del boom economico, in cerca di lavoro per migliorare il futuro dei propri figli. C’è Antonio, il tenore, che sogna il mondo dell’opera lirica ma che deve accontentarsi di fare altro. Ma un giorno, il ‘San Carlo’ di Napoli, gli aprirà le porte anche se, il destino, lo guiderà verso una piega impensabile ed inaspettata.

Interverranno con l’autore, Andrea Viscovo, sindaco di Volla; Federica Cirelli, Assessore alla Cultura e Spettacolo; Ciro Polella, maestro Accademia Musicale Giuseppe Verdi; Gennaro Salzano, dirigente scolastico; Giovanni D’Amiano, poeta; Ino Fragna, poeta.

Momenti musicali accomagnati da Alan Wurzburger, chitarra e voce; Luca Pasquale, pianoforte.

Letture ed interpretazione a cura di: Marzia Roefaro, Giorgio Borrelli, Antonio Mauriello, Ino Fragna.

Giuseppe Iaquinta nasce a Vetri di Potenza la notte di capodanno del 1954. All’inizio degli anni Sessanta, come tanti lucani, lascia la sua terra in cerca di miglior sorte. La trova a Napoli, dove tuttora vive in pieno centro storico. Da trent’anni è medico di famiglia a Volla, cittadina satellite del capoluogo campano. Nel 2011, insieme ai suoi fratelli, ricompra Lu Ponde ru lu Jòme, il campo che i genitori avevano venduto prima di trasferirsi all’ombra del Vesuvio. Questo viaggio a ritroso nel tempo, fino all’infanzia felice, gli ispira nel 2011 il lungo racconto ‘L’asino alla finestra e il vitello sul campanile’ (Edizioni Scientifiche e Artistiche), che gli vale diversi riconoscimenti di pubblico e di critica.





Partecipa alla discussione! Cosa ne pensi?