“Le donne lo sanno” in scena a Portici a fine mese

0
12
Le donne lo sanno

Le donne lo sannoIl giorno 29 marzo del 2017 al teatro Roma di Portici sarà portato in scena lo spettacolo “Le donne lo sanno” un omaggio all’universo femminile, scritto e interpretato dal professore Alberico Lombardi. E proprio all’autore ed interprete abbiamo rivolto alcune domande.

Come nasce questo spettacolo?

E’ da molto che avevo avuto l’idea di questo spettacolo, ma dopo aver assistito all’evento contro il femminicidio ideato da Fiorella Mannoia e Loredana Bertè Amiche in arena, ho capito che era arrivato il momento giusto di concretizzare la mia idea, perchè come le due artiste hanno auspicato in quella sede, è giusto che anche gli uomini facciano sentire la loro voce, ed io nel mio piccolo, mi propongo di farlo con questo spettacolo. Attraverso la musica e momenti di recitazione festeggeremo la forza delle donne con canzoni a loro dedicate omaggiando grandi interpreti italiane, e figure femminili che hanno lasciato un segno nella storia, non tralasciando momenti di riflessione sul femminicidio.

Quando e come è nata la sua passione per la musica e l’arte?

Dal 2013, parallelamente al mio percorso scolastico da insegnante, mi sono esibito dapprima in locali e club campani ottenendo un ottimo riscontro, e successivamente in progetti musicali e teatrali come Erba di casa mia ed altre storie, tour tributo a Massimo Ranieri, Lucio+Lucio spettacolo dedicato a Battisti e Dalla, Oggi sono io concerto dedicato ai cantautori e la manifestazione L’amore si muove, manifestazione di solidarietà dedicata ai diversamente abili, giunta alla seconda edizione. L’esperienza che ha lasciato maggior segno dal punto di vista della mia formazione artistica è stato un master seguito a Milano con Anna Oxa.

Cosa vuole comunicare con questo spettacolo?

Spero che questo spettacolo, oltre a dare il giusto risalto alle donne nella loro bellezza, possa dare la forza a quelle donne in difficoltà di reagire ai soprusi di cui spesso sono vittime in famiglia, o altrove, se quella sera anche una sola donna fra il pubblico deciderà di voltare pagina potrò essere soddisfatto.

Raffaele Veneruso

SHARE
Previous articleAndrea, 16enne di Portici: Sono un ex cyberbullo
Next articleViolazioni al piano di raccolta differenziata: stabilite le sanzioni
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio. Il Gazzettino vesuviano, però, è anche sport, con le più blasonate squadre di serie A, B e C, con accrediti presso le società ed ingresso ai campi ed agli spogliatoi, ma soprattutto con le serie minori del calcio vesuviano. Sono sempre presenti tutti gli altri sport come la pallavolo, il basket, il ciclismo, il rugby e la boxe, disciplina, quest'ultima, che vanta antiche tradizioni proprio nell'area vesuviana. Un giornale, il nostro, che si propone come organo d'informazione a tutto tondo, proponendo rubriche per il tempo libero, nonché argomenti attinenti al patrimonio storico, artistico, archeologico, scientifico e socio economico della Regione. La veste grafica presenta un formato comodo, ma non estremamente piccolo. La grandezza delle nostre pagine è quella relativa al formato classico dei tabloid inglesi, la carta che utilizziamo è la classica carta da quotidiano rigorosamente riciclata. Da anni appuntamento del venerdì per tantissimi lettori, “il Gazzettino vesuviano” che dal 2006 è diretto da Gennaro Cirillo, che ha raccolto l’eredità paterna scegliendo il nuovo formato, la nuova vesta grafica e dando il giusto slancio per l’utilizzo delle nuove tecnologie, viene distribuito in maniera capillare in gran parte dei comuni della provincia di Napoli ed in alcuni comuni della provincia di Salerno. Le “Edizioni il Gazzettino vesuviano” vantano la pubblicazione di diversi volumi nel corso dell’anno. Libri dedicati alla storia locale e alla Gens vesuviana, ma anche racconti, saggi e romanzi gialli di diversi autori locali e nazionali. Dal 2010 il nostro giornale è partner dell'Ateneo milanese IULM per gli stage formativi propedeutici al conseguimento della laurea. Presente sul web il giornale ondine -www.ilgazzettinovesuviano.com - aggiornato in tempo reale per offrire nuovi spunti di riflessione e sempre più informazione, puntuale, attenta e innovativa. Il successo del quotidiano online è ormai sottolineato giorno dopo giorno dalle migliaia di accessi da tutt'Italia e con lettori fidelizzati in tutt'Europa e nel Mondo. Tante persone che non mancano di attestarci la loro stima con commenti e ringraziamenti per il lavoro di informazione e reportage da noi svolto. Un lavoro, il nostro, che permette loro, con un semplice click, di restare legati ad una terra che amano e vivono sia pur attraverso quel filo tecnologico da noi offerto. Un lavoro apprezzato soprattutto da migliaia di cittadini vesuviani che trovano uno strumento veloce, puntuale e serio per conoscere al meglio la realtà in cui vivono. Dal sito è inoltre possibile leggere e scaricare il nostro settimanale cartaceo pagina per pagina e visionare articoli, foto, rubriche e le relative inserzioni pubblicitarie.