Red Ronnie a Castellammare alla ricerca di giovani talenti musicali

0
35
red ronnie

red ronnieRed Ronnie a Castellammare di Stabia alla ricerca di giovani talenti della musica. L’occasione è data dall’unica tappa campana del Fiat Music Studio 2017, in contest che vede il noto talent scout in giro per l’Italia con l’obiettivo di scovare i futuri protagonisti della musica leggera.

Si annuncia una partecipazione massiccia domani pomeriggio nella sede di Fire Cars, la concessionaria che ospita l’evento che in altre parti della penisola ha richiamato l’attenzione di decine di giovani e che ha portato alla ribalta talenti di sicuro valore. A promuovere l’iniziativa Annacarla Giusti: “Ancora una volta accendiamo i riflettori in maniera positiva sulla nostra città, fornendo un tema di riflessione per tanti ragazzi alla ricerca di un’opportunità per farsi conoscere”.

È quella in programma domani con inizio alle ore 15 è davvero un’occasione irripetibile: i musicisti in erba della Campania potranno infatti partecipare alle selezioni semplicemente dotandosi di una chiavetta Usb per fare ascoltare i loro brani attraverso un computer o esibendosi dal vivo accompagnati da una chitarra.
Le audizioni dureranno tutto il pomeriggio, tanto che è stato previsto un aperitivo alle 19 accompagnato dalle note mixate da YaYa Dj.

Ma guai a definire questo contest un “talent”, come spiega lo stesso Red Ronnie: “Oggi i giovani sono smarriti. – sottolinea – I produttori non ci sono più e le case discografiche prendono i cantanti appena usciti dai talent. Un ragazzo fa una canzone, la canta alla sua fidanzata e ai suoi amici: vede dieci persone che cantano il suo pezzo e crede che quella sia la canzone perfetta.

Ma sbaglia completamente la parte del marketing. Perché i ragazzi non hanno più le persone che si occupano di loro: non c’è più chi crede negli emergenti. Io con Fiat Music incontro tutti i giovani che vogliono confrontarsi con me. Però non sono un produttore, non ho le edizioni musicali, perché il mio è un altro mestiere: trovare degli spazi per questi artisti e dare loro dei consigli”, conclude Red Ronnie.

SHARE
Previous articlePatì sotto il peso delle mafie: la Via Crucis di Libera e Azione cattolica a Pagani
Next articleStadio, illuminazione, allagamenti e area 219: l’assessore Ulrico Gravetti risponde
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio. Il Gazzettino vesuviano, però, è anche sport, con le più blasonate squadre di serie A, B e C, con accrediti presso le società ed ingresso ai campi ed agli spogliatoi, ma soprattutto con le serie minori del calcio vesuviano. Sono sempre presenti tutti gli altri sport come la pallavolo, il basket, il ciclismo, il rugby e la boxe, disciplina, quest'ultima, che vanta antiche tradizioni proprio nell'area vesuviana. Un giornale, il nostro, che si propone come organo d'informazione a tutto tondo, proponendo rubriche per il tempo libero, nonché argomenti attinenti al patrimonio storico, artistico, archeologico, scientifico e socio economico della Regione. La veste grafica presenta un formato comodo, ma non estremamente piccolo. La grandezza delle nostre pagine è quella relativa al formato classico dei tabloid inglesi, la carta che utilizziamo è la classica carta da quotidiano rigorosamente riciclata. Da anni appuntamento del venerdì per tantissimi lettori, “il Gazzettino vesuviano” che dal 2006 è diretto da Gennaro Cirillo, che ha raccolto l’eredità paterna scegliendo il nuovo formato, la nuova vesta grafica e dando il giusto slancio per l’utilizzo delle nuove tecnologie, viene distribuito in maniera capillare in gran parte dei comuni della provincia di Napoli ed in alcuni comuni della provincia di Salerno. Le “Edizioni il Gazzettino vesuviano” vantano la pubblicazione di diversi volumi nel corso dell’anno. Libri dedicati alla storia locale e alla Gens vesuviana, ma anche racconti, saggi e romanzi gialli di diversi autori locali e nazionali. Dal 2010 il nostro giornale è partner dell'Ateneo milanese IULM per gli stage formativi propedeutici al conseguimento della laurea. Presente sul web il giornale ondine -www.ilgazzettinovesuviano.com - aggiornato in tempo reale per offrire nuovi spunti di riflessione e sempre più informazione, puntuale, attenta e innovativa. Il successo del quotidiano online è ormai sottolineato giorno dopo giorno dalle migliaia di accessi da tutt'Italia e con lettori fidelizzati in tutt'Europa e nel Mondo. Tante persone che non mancano di attestarci la loro stima con commenti e ringraziamenti per il lavoro di informazione e reportage da noi svolto. Un lavoro, il nostro, che permette loro, con un semplice click, di restare legati ad una terra che amano e vivono sia pur attraverso quel filo tecnologico da noi offerto. Un lavoro apprezzato soprattutto da migliaia di cittadini vesuviani che trovano uno strumento veloce, puntuale e serio per conoscere al meglio la realtà in cui vivono. Dal sito è inoltre possibile leggere e scaricare il nostro settimanale cartaceo pagina per pagina e visionare articoli, foto, rubriche e le relative inserzioni pubblicitarie.