In autostrada senza pagare il pedaggio, blitz della Polstrada in Campania: scoperti 200 furbetti

0
17
autostrada furbetti

autostrada furbettiIn autostrada senza pagare il pedaggio, blitz della Polstrada in Campania: scoperti 200 furbetti. Sono questi i risultati di una imponente e articolata operazione effettuata dalla polizia stradale della Campania collaborato dal personale del sesto tronco della Società Autostrade per l’Italia spa che ha avuto luogo nel fine settimana ed è terminata stanotte.

Gli uomini della polizia stradale, diretti da Giuseppe Salomone, hanno effettuato servizi di controllo Tur (Transito Utenti Recidivi) presso le barriere autostradali di Napoli Nord, Mercato San Severino, Napoli Est nonché presso gli svincoli autostradali ad alta densità di traffico quali Caianello, Capua, Avellino Ovest, Palma Campania, Benevento, Nola e Avellino Est.

Nell’ultimo periodo la Società Autostrade spa notiziava la polizia che numerosi utenti, sia con auto private che con mezzi pesanti, transitando in autostrada, all’uscita all’atto del pagamento, richiedevano al casellante o allo sportello automatico lo scontrino del mancato pagamento, richiedendone l’addebito successivamente.

Tali importi di fatto non venivano mai pagati nei 15 giorni di tempo concessi dalla Società Autostrade che, pertanto, provvedeva a far emettere decreti di ingiunzione di pagamento nei confronti dei morosi. A seguito di più decreti l’utente veniva inserito in una black-list in quanto debitore anche di cifre ingenti (oltre 5mila euro). (Il testo continua dopo il video)

Il servizio posto in essere consisteva nell’affiancare al casellante personale della citata società pronto a verificare se l’utente in transito era inserito nella summenzionata black-list e, in caso positivo, ad attivare prontamente le pattuglie della polizia stradale, che provvedevano a fermare l’utente moroso al quale, se recidivo e se sorpreso nuovamente ad attuare il mancato pagamento, gli veniva intimato di saldare il debito, pena il sequestro del veicolo e la denuncia per insolvenza fraudolenta.

Complessivamente sono stati controllati circa 416 utenti di cui 200 inseriti nella black-list e si è proceduto al sequestro di 8 veicoli. Il risultato dell’operazione ha consentito alla Società Autostrade per l’Italia e allo Stato (considerato che parte del pedaggio viene trasferito direttamente nelle casse dello Stato) di recuperare l’importo di 112mila euro.

Ulteriori servizi sono già stati programmati per le prossime settimane anche in previsione del grande flusso dei veicoli previsto per le prossime festività pasquali e per i ponti del 25 aprile e 1 maggio.

SHARE
Previous articleMarco Di Lauro, il boss latitante che “divide et impera”. La plastica facciale e l’impero economico
Next article50enne ucraino ferito a colpi di fucile: arrestato insospettabile 74enne a Terzigno
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio. Il Gazzettino vesuviano, però, è anche sport, con le più blasonate squadre di serie A, B e C, con accrediti presso le società ed ingresso ai campi ed agli spogliatoi, ma soprattutto con le serie minori del calcio vesuviano. Sono sempre presenti tutti gli altri sport come la pallavolo, il basket, il ciclismo, il rugby e la boxe, disciplina, quest'ultima, che vanta antiche tradizioni proprio nell'area vesuviana. Un giornale, il nostro, che si propone come organo d'informazione a tutto tondo, proponendo rubriche per il tempo libero, nonché argomenti attinenti al patrimonio storico, artistico, archeologico, scientifico e socio economico della Regione. La veste grafica presenta un formato comodo, ma non estremamente piccolo. La grandezza delle nostre pagine è quella relativa al formato classico dei tabloid inglesi, la carta che utilizziamo è la classica carta da quotidiano rigorosamente riciclata. Da anni appuntamento del venerdì per tantissimi lettori, “il Gazzettino vesuviano” che dal 2006 è diretto da Gennaro Cirillo, che ha raccolto l’eredità paterna scegliendo il nuovo formato, la nuova vesta grafica e dando il giusto slancio per l’utilizzo delle nuove tecnologie, viene distribuito in maniera capillare in gran parte dei comuni della provincia di Napoli ed in alcuni comuni della provincia di Salerno. Le “Edizioni il Gazzettino vesuviano” vantano la pubblicazione di diversi volumi nel corso dell’anno. Libri dedicati alla storia locale e alla Gens vesuviana, ma anche racconti, saggi e romanzi gialli di diversi autori locali e nazionali. Dal 2010 il nostro giornale è partner dell'Ateneo milanese IULM per gli stage formativi propedeutici al conseguimento della laurea. Presente sul web il giornale ondine -www.ilgazzettinovesuviano.com - aggiornato in tempo reale per offrire nuovi spunti di riflessione e sempre più informazione, puntuale, attenta e innovativa. Il successo del quotidiano online è ormai sottolineato giorno dopo giorno dalle migliaia di accessi da tutt'Italia e con lettori fidelizzati in tutt'Europa e nel Mondo. Tante persone che non mancano di attestarci la loro stima con commenti e ringraziamenti per il lavoro di informazione e reportage da noi svolto. Un lavoro, il nostro, che permette loro, con un semplice click, di restare legati ad una terra che amano e vivono sia pur attraverso quel filo tecnologico da noi offerto. Un lavoro apprezzato soprattutto da migliaia di cittadini vesuviani che trovano uno strumento veloce, puntuale e serio per conoscere al meglio la realtà in cui vivono. Dal sito è inoltre possibile leggere e scaricare il nostro settimanale cartaceo pagina per pagina e visionare articoli, foto, rubriche e le relative inserzioni pubblicitarie.