Real Boschese ko contro il Nola

Coraggio e grinta da leoni, doti da gladiatori, doti da Real Boschese. L’undici vesuviano sfodera una prestazione maiuscola, forse la migliore in assoluto in questo campionato, anche se non è valsa alcun punto, se non qualche convinzione in più nei propri mezzi. I ragazzi di mister Amato hanno arroventato il catino torrese, trasformandolo in un’arena, mandando in visibilio i propri tifosi che hanno trascinato la squadra per tutto l’arco dei 90 minuti. Ovviamente il risultato finale, lascia tanto amaro in bocca ai ragazzi della Real, che non riescono a finalizzare la mole di gioco prodotta, e vedono compromette sempre più la propria posizione in classifica. Il Nola da parte sua, anche non avendo brillato, ha portato a casa tre punti fondamentali per la corsa promozione, mostrando una maggiore caratura tecnica e una solidità invidiabile. Come già detto la Boschese ha affrontato il match con la massima concentrazione, la quale è mancata in due momenti fondamentali del match: al 15’ del primo tempo il Nola beneficia di un calcio di rigore nettissimo, causato da uno svarione difensivo, rigore realizzato dall’implacabile Guardabascio, altro black-out boschese è da registrare all’inizio della ripresa, con Carotenuto a firmare la rete del raddoppio. Questi unici svarioni della Real hanno compromesso l’intero proseguo del match, infatti la rete di Severino al 23’ della ripresa ai fini del risultato è stata praticamente inutile. Questa ennesima sconfitta, anche se immeritata, complica maledettamente la situazione di classifica della Real, costretta a giocare ogni partita da qui alla fine del campionato come se fosse una finale. Il prossimo match sarà un vero e proprio spareggio salvezza tra la Real e il Parete, a Boscoreale è calato il silenzio, la proverbiale quiete dopo la tempesta, i guerrieri sono stati sconfitti, ma il loro animo continua a pulsare, basta ascoltare il rumore dei nemici che si avvicinano per farlo riemergere ed esplodere in un turbinio di emozioni.

Raffaele Criscuolo

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteScafati Basket, addio sogni di gloria
SuccessivoOttaviano: Approvato il regolamento sul testamento biologico
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.