Sommese sui trasporti: “La gente non è contenta”

207

Pasquale Sommese“Recentemente, nonostante le opere realizzate di cui parla l’Assessore Cascetta, ho colto l’imbarazzo dei cittadini campani per la palese difficoltà delle aziende di trasporto della nostra regione che si trasforma spesso in scadente qualità del servizio” così commenta il Presidente della Commissione Regionale Trasporti, Pasquale Sommese. “Oggi i cittadini – prosegue Sommese – ci chiedono strutture ma anche regolarità e qualità dei servizi. In Campania ad una “ricca” stagione d’investimenti in infrastrutture non ha fatto seguito, però, un pari impegno sul fronte della gestione. Le aziende di trasporto della nostra regione devono fare i conti con bilanci traballanti e con una perniciosa sottocapitalizzazione che le espone persino al rischio di procedure fallimentari”. “Occorre – suggerisce il Presidente della Commissione Trasporti – sostenere un sistema della mobilità pubblico capace di evitare gli enormi costi economici ed ambientali. Immagino provvedimenti che mirino a spostare fette notevoli di cittadini dall’auto privata verso un trasporto pubblico, efficiente e qualitativamente all’altezza. L’allargamento delle Zone a Traffico Limitato nei centri urbani, l’aumento delle tariffe per i parcheggi, l’inasprimento delle accise regionali sui carburanti, sono solo alcuni dei possibili provvedimenti da prendere in considerazione”. “Bisogna realizzare – conclude Sommese – un processo di “accorpamento aziendale” che possa permettere economie di scala. Serviranno, sicuramente, anche forze fresche che possano rivitalizzare aziende che per loro stessa natura sono incentrate sul “capitale umano”. Giovani in gamba, in linea con le innovazioni tecnologiche, capaci di fornire in maniera snella e puntuale un servizio di trasporto sempre più qualitativo, per non trasformare le tante nuove stazioni e linee in meravigliose cattedrali in un deserto di servizi scarsi ed inadeguati. Sostenere la sopravvivenza delle aziende di trasporto pubblico significa, in definitiva, garantire ai cittadini una mobilità efficiente e sostenibile”.

Lascia una risposta