Giro d’Italia 2010: 50mila euro per la tappa di Cava de’Tirreni

0
282

L’Amministrazione provinciale sosterrà l’organizzazione della nona tappa del Giro d’Italia 2010 Frosinone – Cava de’Tirreni.

La frazione che toccherà la nostra regione il 17 maggio prossimo sarà un omaggio a Gino Palumbo, ex direttore della Gazzetta dello Sport e primo manager del giornalismo sportivo, grande maestro di un certo tipo di giornalismo popolare tanto caro agli sportivi e a tutti gli italiani.

«Si arriverà a Cava de’ Tirreni – aveva dichiarato Angelo Zomegnan, tra gli organizzatori del giro, alla presentazione dell’autunno scorso – un po’ per onorare Gino Palumbo, un po’ per la candidatura spontanea che è arrivata dalla terra del mio primo direttore, ma anche per sottolineare un fatto importantissimo. Nel 2010 l’Abbazia benedettina di Cava verrà verosimilmente proclamata perla dell’UNESCO ed il Giro d’Italia, che ha tra i suoi compiti quello di sottolineare le specificità territoriali e quello che di bello si può vedere e godere nel nostro Paese, dedica attenzione anche alla cittadina salernitana. Un po’ per Gino Palumbo, un po’ per la sua Abbazia».

Per l’importante appuntamento sportivo il Presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, ha deliberato un contributo di 50 mila euro e ha inviato una nota al Presidente della Regione Campania al fine di definire i rispettivi impegni a sostegno dell’evento. «Si tratta – ha detto Cirielli – di una manifestazione che assume particolare significato per la nostra provincia e per la città di Cava de’Tirreni che si appresta a celebrare anche un evento di straordinaria rilevanza culturale per la storia religiosa e civile dell’intera comunità salernitana e meridionale: il Millennio dell’Abbazia benedettina. Il sostegno della Provincia rientra nelle scelte programmatiche della nuova Amministrazione che punta alla promozione e alla divulgazione, in un vasto circuito nazionale e internazionale, della conoscenza del suo patrimonio storico, artistico e paesaggistico».

Il giro lascerà la Campania con la tappa successiva che vedrà Avellino invasa dai “girini” in partenza per Bitonto.

Lascia una risposta