Premio Città di Angri: successo per Paolo Caiazzo

304

Strepitoso successo per la serata inaugurale della VII edizione del “Premio Città di Angri…nell’Agro”. Sebbene il tempo non sia stato clemente con gli organizzatori e la concomitanza di numerose manifestazioni politico-elettorali abbia “condizionato” parecchie persone, gli angresi hanno dimostrato di avere voglia di cultura, di spettacoli di qualità e di informazione non veicolata, recandosi in massa al “Pala-Angri” teatro-tenda appositamente allestito in Piazza Annunziata e curato nei minimi dettagli. Cosa assolutamente non da poco se si considera infatti che in città mancano strutture idonee allo svolgimento di qualsiasi tipo di manifestazione artistica e culturale. Ad Angri manca purtroppo anche una sala cinematografica, “ed è per questo motivo – dichiara il Direttore Artistico dell’Evento Giuseppe Novi – che abbiamo deciso di inserire nel programma della kermesse delle “proiezioni speciali”, per lanciare un forte segnale che almeno un cinema serve alla gente di Angri, a cominciare dai ragazzi che non hanno mezzi per spostarsi nei paesi limitrofi, e dagli anziani. Abbiamo iniziato ieri queste proiezioni con Parnassus – l’uomo che voleva ingannare il diavolo di Terry Gilliam, stasera si replica con “Angeli e Demoni” di Ron Howard, film-capolavoro che invito tutti a venire a vedere alle ore 18.00 GRATUITAMENTE al “Pala-Angri”. Alle ore 21.00, invece, dal successo televisivo della sit-com “fuori corso” in onda su canale 9, vincitrice di numerosi riconoscimenti televisivi a livello nazionale come “l’oscar mille canali” e come “miglior trasmissione d’intrattenimento”, oltre che programma record di ascolti in Campania, sarà la volta di Ciro Ceruti, Ciro Villano e Lucio Pierri che metteranno in scena il meglio della loro comicità in una commedia dal titolo “Sketch’è” in cui, ripercorrendo il successo televisivo, interpretano rispettivamente i cugini Cosimo e Damiano De Santi carnefici della vittima designata, il loro cognatino Secondo. Tra i premiati della serata ricordiamo il Maestro d’Arte Gianni Rossi, la famiglia di storici imprenditori angresi Palumbo (tipo kart Contieri), lo scrittore Francesco D’Antuono autore di un libro che ha “ricavato” da una sua traumatica esperienza di vita, e tanti altri… Il “Premio Città di Angri…nell’Agro”, ideato e diretto da Giuseppe Novi ed organizzato in collaborazione con la Provincia di Salerno, la Regione Campania e col sostegno dell’Unione Europea, è giunto ormai alla VII edizione ed è divenuto, in sole sei anni consecutivi, il più qualificato evento di riscoperta e di valorizzazione della Città di Angri inserita nel comprensorio dell’Agro Nocerino Sarnese, a livello regionale e nazionale, con le sue tradizioni popolari, i suoi personaggi illustri, le sue eccellenze, le sue locations naturali e monumentali. L’evento contribuisce, in maniera rilevante, al rilancio dell’intrattenimento culturale europeo attraverso il coinvolgimento diretto degli “ambasciatori artistici, culturali e turistici”. Dopo lo straordinario successo ottenuto nelle prime sei edizioni – ognuna caratterizzata da un tema specifico – la settima edizione della kermesse verterà particolarmente sulla storia, arte, tradizioni, musica e gusto della “terra dell’Agro” dal Barocco ad oggi. In questa prospettiva Angri, si conferma location strategica per favorire il rapporto tra le realtà artistiche e culturali nostrane con “l’industria” artistica e culturale globale; la sede perfetta per il rilancio delle realtà, dell’industria, dell’artigianato e del commercio al cospetto dei principali operatori dell’informazione e dell’industria tecnologica mondiale.

Share

Lascia una risposta