L’Oplonti Volley non si ferma: battuto anche Poggiomarino

153

Quando si dice tutto in una sera. Vittoria interna contro un coriaceo Poggiomarino e l’arrivo della “good news” da Arzano dove il Benevento lascia l’intera posta in palio e gran parte delle speranze di poter agguantare il primo posto del girone che a questo punto del campionato, a sole sei giornate dal termine, l’Oplonti può solo perdere. Ma andiamo con ordine nel descrivere gli eventi partendo con l’ennesima vittoria interna conquistata per 3-1. Coach Libraro parte con i soliti noti, unica variazione Lumia al posto di Florio come posto quattro. Illusorio il  primo set conquistato con relativa facilità, si chiude con 25/18 a favore dei padroni di casa. Secondo set a ruoli invertiti: Poggiomarino fa la partita e l’Oplonti sembra smarrito e confuso, 20/25 il risultato finale e tutto da rifare. Nel terzo set partenza in equilibrio, coach Libraro sostituisce un discontinuo Lumia con Florio, chiede di migliorare la percentuale sulla battuta visto che molti servizi al salto erano terminati fuori,. Fatto sta che il timore di perdere punti mette le ali ai piedi dell’ Oplonti che finalmente gioca meglio vincendo terzo e quarto set, rispettivamente per 25/15 e 25/17. La sensazione che si ricava da questa partita è la voglia di strafare dei ragazzi di Libraro, che vorrebbero chiudere le partite in un amen, e talvolta diventa controproducente. Fa la sua bella figura il Poggiomarino del vulcanico coach Girolamo Buono, vincendo meritatamente un set e giocando alla pari fin quando ha potuto: la squadra mantiene il sesto posto in classifica e, per effetto dei risultati dagli altri campi, vede la salvezza ancora più vicina. A fine partita coach Buono commenta: “Sono soddisfatto della prova dei miei ragazzi. Non pensavo di poter vincere un set, poi ho sperato addirittura di prendere un punto che mi avrebbe fatto molto comodo, peccato non esserci riusciti. Sabato prossimo abbiamo ancora una trasferta a Napoli contro l’Olimpo, poi partita interna con la Partenope e speriamo di chiudere lì il discorso salvezza. Per quanto riguarda l’Oplonti faccio i miei complimenti a Gennaro Libraro che sta facendo davvero un buon lavoro”. A pochi metri coach Libraro, a chi gli fa notare che l’Oplonti sta giocando meglio in trasferta che in casa, replica: “In casa i ragazzi si sentono più sicuri e magari sbagliano per eccesso di sicurezza. Comunque sono molto soddisfatto della prova e, non dimentichiamolo mai, siamo primi dalla prima giornata quindi non ho nulla di negativo da sottolineare”. In classifica, per effetto della sconfitta del Benevento, l’Oplonti incrementa il vantaggio portandolo a +8, un buon viatico per mantenere il primo posto alla fine della regular season. Sabato prossimo insidiosa trasferta a Sparanise, squadra quasi salva, forse uno degli ultimi ostacoli da superare. Vietato pensare che tutto sia già stato scritto, un ultimo sforzo per mantenere quanto così faticosamente costruito.

Giovanni  Gurgone

Pagelle

Bafumo F.: Bene il primo set, da censurare il secondo con diversi falli di palleggio, si riprende nel terzo e quarto set.    Sbaglia troppe battute al salto e coach Libraro gli ordina di stare con i pedi a terra. Voto 6+

Schiavone L.: Il capitano alla fine non delude anche se qualche palla sparacchiata fuori  grida ancora vendetta. Voto 6,5

Florio  N.: Entra stabilmente nel terzo set al posto di  Lumia  e fa la sua parte ,  che sia una nuova staffetta storica.?   Voto 6

Libraro   E.; Non è al meglio per qualche problema fisico , non forza più di tanto. Voto 6

Massa G.: In settimana si è allenato poco e non si è visto molto in campo, sbaglia troppe battute siamo abituati meglio. Voto 6

Rea: Tante palle toccate a muro ma spesso ha fatto meglio, bene in attacco, con qualche colpo con il mirino ad infrarossi. Voto 6,5

Crispo: Bene ma non benissimo , non convince nel secondo set ed in qualche valutazione dentro / fuori . Voto 6

Lumia  A : Lo vedi in allenamento e spacca il mondo poi non si ripete in partita , difende male e coach Libraro lo sostituisce. Voto 5,5

Condividi
PrecedenteScavi di Pompei: i lavoratori sono in stato d’agitazione
SuccessivoTurismo, la Campania al Mitt di Mosca
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.

Lascia una risposta