Castellammare, Bobbio incontra Alemanno

157

“Un gemellaggio archeologico tra Roma e Castellammare di Stabia”. E’ la proposta lanciata dal candidato sindaco del centrodestra, Luigi Bobbio, a margine dell’incontro con il primo cittadino capitolino, Gianni Alemanno, avvenuto questo pomeriggio presso gli studi di “MetropolisTv”. “Castellammare ha nel turismo archeologico una straordinaria occasione di crescita che dev’essere adeguatamente valorizzata”, ha aggiunto Bobbio, “inoltre, il modello-Alemanno rappresenterà la linea guida, per la mia amministrazione, per le politiche di ripristino della vivibilità cittadina”. D’accordo il sindaco di Roma, che ha sottolineato “l’importanza della costituzione di un percorso turistico nazionale, agevolato anche dai nuovi mezzi di trasporto che fanno di Roma e di Napoli un’unica città integrata”. Ieri sera, intanto, il candidato sindaco di Castellammare di Stabia ha incontrato, davanti a un folto pubblico, il sottosegretario al ministero dell’Interno, Alfredo Mantovano, per discutere di sicurezza. “Per colpa della criminalità, Castellammare di Stabia è diventata un’area off-limits per imprenditori e turisti. L’illegalità ha creato disoccupazione e degrado”, ha dichiarato Bobbio. “Chi si assume il rischio di impresa, nella nostra città, oggi, deve subire non solo l’immobilismo dell’Amministrazione comunale sul fronte del ripristino dell’osservanza delle regole, ma anche la concorrenza sleale di una imprenditoria collusa, che prospera grazie alla distorsione delle regole di mercato. Siamo a un punto di non ritorno, Castellammare sta subendo una involuzione che rischia di comprometterne le capacità e le potenzialità di crescita degli anni a venire: la mia Amministrazione interverrà con forza e determinazione per prosciugare questa palude di illegalità e per recitare la propria parte nel sistema integrato della sicurezza, al fianco di forze dell’ordine e magistratura”, ha concluso. Il sottosegretario Mantovano ha aggiunto invece che “la candidatura a sindaco di Luigi Bobbio è una occasione da non perdere per il riscatto della città”. “Ho conosciuto Bobbio da magistrato e da senatore, componente tra l’altro della commissione parlamentare Antimafia”, ha commentato il numero due del Viminale, “e sono certo che la sua esperienza e la sua competenza saranno sicuramente preziose per il rilancio di una realtà importante come Castellammare di Stabia”. Mantovano si è successivamente soffermato sui successi del Governo Berlusconi nella lotta alle mafie: “In due anni, abbiamo sequestrato oltre sette miliardi di euro di beni e ne abbiamo confiscati due. Aggredire i patrimoni mafiosi è l’arma vincente nel contrasto alla grande criminalità organizzata. Il nostro Esecutivo ha migliorato la legislazione antimafia e l’ha resa un modello, a livello internazionale, cui tutti guardano con attenzione”.

Lascia una risposta