Torre del Greco: multe salate per chi non rispetta la differenziata

187

Differenziata e nuove guardie ambientali. Due tematiche che ultimamente sembrano procedere quasi di pari passo, soprattutto nella città del corallo. A Torre del Greco, sono state numerose le iniziative messe in campo dalla pubblica amministrazione per far si che il livello di raccolta diferenziata aumenti. Negli ultimi periodi infatti è stato varato il nuovo regolamento con multe ancora più salate per chi non rispetta i giorni di conferimento. Inoltre sempre il primo cittadino, recentemente, ha previsto che anche alcuni impiegati del Comune facessero dei corsi di formazione, ed affiancassero gli operatori del settore nel verificare eventuali inosservanze da parte dei cittadini. Ed ora sono state nominate nuove ventisei guardie ambientali. La problematica è molto semplice. Torre del Greco è un territorio molto esteso da controllare per cui qualsiasi ausilio, purché competente, è sempre ben accetto. In tutto si tratta di ventisei volontari dell’associazione Torre Vesuvio -Pro Natura, tra i venti ed i sessanta anni che scenderanno in strada, insieme agli agenti di polizia municipale per punire i trasgressori della raccolta differenziata. Secondo le disposizioni della pubblica amministrazione le nuove guardie ambientali dovranno essere qualificati, come agenti e potranno multare i cittadini incivili per violazioni di carattere ambientale. E’ da sottolineare che l’accordo fatto con la suddetta associazione non dovrebbe apportare alcuna spesa aggiuntiva in quanto gli operatori sono volontari dell’associazione. L’accordo dovrebbe durare circa un anno e a seconda dei risultati sarà possibile rinnovare l’incarico. Intanto l’opera della pubblica amministrazione non si ferma solo a misure di natura “punitiva” e di sanzione, ma anche di educazione e sensibilizzazione per le tematiche della differenziata. Sono sempre numerosi infatti gli inviti e gli appelli da parte del primo cittadino nel rispettare le regole della differenziata, gli orari di conferimento, i giorni, e cercare di dividere di rifiuti nel modo più preciso possibile, onde evitare che gli operatori addetti alla raccolta debbano rimanere in strada sacchetti depositati nei giorni sbagliati.

Veronica Mosca

Share
Condividi
PrecedenteTorre del Greco: nuova sede per i vigili urbani
SuccessivoOttaviano: Consiglio Comunale, la bagarre continua
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.

Lascia una risposta