De Martino: “Il mio stipendio per i giovani e la formazione”

396

Paolo De Martino

Devolvere il 70% dello stipendio da consigliere regionale peri i giovani e la formazione. È la proposta di Paolo De Martino, candidato al consiglio regionale della Campania con Sinistra Ecologia e Libertà. In questi giorni, il giovane De Martino, ha firmato un atto pubblico presso l’Agenzia delle Entrate, col quale si impegna a erogare il 70% del suo stipendio ad una fondazione che promuove tirocini e formazione per i giovani. La fondazione darà la possibilità ai giovani dai 18 ai 30 anni di fare stage di 3-4 mesi, in aziende. L’idea è quella di dare la possibilità a tutti di formarsi, dai dottorandi ai giovani senza nessun titolo di studio. Formarsi per il loro futuro, potendo scegliere tra numerosi rami, dall’editoria all’industria, fino all’artigianato, etc. “È un segnale concreto – afferma De Martino. In questa campagna elettorale, che si sta chiudendo, ho sentito tante belle parole, tanta speranza ma anche tanta sfiducia tra la gente. Quando incontravo i cittadini, i lavoratori, gli anziani, tutti sollevavano lo stesso problema: quello della casta. È così – continua De Martino – che ho deciso di fare quest’atto pubblico, legalmente riconosciuto, col quale mi impegno a versare la stragrande parte del mio stipendio per un’azione mirata: la formazione giovanile”. Ad ognuno dei giovani che avrà la possibilità di fare lo stage (mediante regolare bando), con i soldi dello stipendio da consigliere regionale, gli sarà dato, per ogni mese del tirocinio, un rimborso di 300 euro. “In questo modo – dichiara ancora De Martino – diamo la possibilità ai giovani di formarsi in aziende altamente qualificate, ma soprattutto di non rimetterci un bel po’ di soldi. Dopo 4 mesi il giovane avrà accresciuto il suo budget culturale con esperienza diretta sul campo, racimolato 1.200 euro e l’azienda potrà valutare se inserirlo nel proprio organico accresciuto. Il mio atto – conclude De Martino – vuole confermare che la mia idea non è fatta di parole che vanno al vento, o di promesse che non si potranno mai mantenere, è un impegno pubblico che io con forza porterò avanti, anzi cercherò di far estendere quanto più possibile”. Il documento sarà presentato alla cittadinanza domani, alle ore 19.30 presso la struttura del Lido Giardino a Pozzuoli.

Lascia una risposta