Napoli: servono tre punti contro la Juventus

0
116

I giocatori ed il mister Mazzarri sono consapevoli che l’unico risultato da perseguire al San Paolo è la vittoria, anche se si gioca contro una squadra chiamata Juventus. Nonostante la sconfitta dei bianco-neri contro la Sampdoria, c’è da stare attenti perché la Juve ha un organico importante, e perché gli azzurri non vincono da ben nove gare. Il Napoli giovedì sera alle 20.45 al San Paolo sarà consegnato nelle mani dei napoletani, che dovranno sostenere la squadra, contro una Juventus in crisi ma mai doma, e con voglia di riscatto, ma gli azzurri sanno che l’unico risultato è la vittoria, ed i tifosi sono consapevoli che dovranno essere numerosi per aiutare i partenopei a perseguire questo obiettivo. Quindi tutto esaurito al San Paolo per una sfida che dura da una vita. Questa sarà comunque anche la sfida tra i due fratelli Cannavaro: Paolo, capitano del Napoli, e Fabio, difensore bianco-nero. Ecco come Mazzarri potrebbe schierare il suo Napoli contro la vecchia signora, il consueto 3-4-3 con: De Sanctis in porta; Campagnaro, Paolo Cannavaro e Grava in difesa; sulla fascia destra giocherà Maggio mentre a sinistra torna titolare Aronica, a centrocampo Gargano e Pazienza; in attacco ci saranno Lavezzi, Hamsik e Quagliarella. In panchina, a disposizione: Iezzo, Rinaudo, Zuniga, Cigarini, Bogliacino, Hoffer e Denis. Tra gli azzurri mancheranno Dossena, che si è di nuovo infortunato per una distrazione muscolare quindi starà fuori quindici giorni, mentre Santacroce si allena con il gruppo ma potremo vederlo in campo forse dopo il Catania. La Juventus dovrà fare a meno di Chimenti per frattura alla mano e di Sissoko per un lutto. Invece Del Piero per una distorsione alla caviglia e De Ceglie per un problema muscolare potrebbero partire dalla panchina, mentre Legrottaglie è squalificato. Ecco, dunque, come Zaccheroni potrebbe schierare in campo la “Vecchia Signora”: Manninger in porta; Zebina, Fabio Cannavaro, Chiellini e Fabio Grosso in difesa; Camoranesi, Felipe Melo, Marchisio e Candreva a centrocampo; in attacco spazio a Diego e Trezeguet. In panchina Pinsoglio; Gryghera, De Ceglie, Poulsen, Giovinco, Del Piero e Iaquinta. La terna arbitrale sarà formata da: Rizzoli di Bologna, gli assistenti saranno Maggiani e Pirondini, mentre il quarto uomo sarà Gava.

Cosimo Silva

Lascia una risposta