San Giuseppe Vesuviano: incontro con De Mita e Iacolare

395

Martedì 23 al ristorante “Il Falangone” si è tenuto l’incontro elettorale dell’Unione di Centro con l’onorevole Ciriaco De Mita, a sostegno della candidatura al Consiglio regionale di Biagio Iacolare. Padroni di casa erano Antonio Agostino Ambrosio, già sindaco di San Giuseppe, e la moglie Sabrina Castaldo, che si sarebbe dovuta candidare proprio nelle fila dell’Udc alle elezioni del 28 e 29 marzo. Venuta meno la sua candidatura, resta però ferma la volontà dei coniugi Ambrosio e del consigliere provinciale Gianni Giugliano, altro protagonista della serata di martedì, di restare all’interno del partito di Casini. Grande è stata l’affluenza di persone. Più di un migliaio di persone hanno affollato la sala, a testimoniare un forte attaccamento alla persona di Antonio Agostino Ambrosio, personaggio tanto discusso quanto seguito dalla popolazione locale. Proprio l’intervento di Ambrosio voleva rassicurare i suoi elettori sul futuro politico suo e dei suoi alleati: “L’asino è caduto, ma si è subito rialzato”, riferendosi alle note vicende riguardanti lo scioglimento del Consiglio comunale. L’ex sindaco annunciava poi un grande sforzo elettorale a sostegno di Iacolare, sostegno che verosimilmente sposterà ingenti somme di voti sul candidato di Marano. Sulla stessa linea si muoveva l’intervento di Sabrina Castaldo, la quale consegnava simbolicamente a Iacolare le istanze e le aspettative della gente presente. Lo stesso candidato alla Regione nel suo intervento sottolineava questo “gemellaggio” con Ambrosio e i suoi alleati (presente tra l’altro una cospicua parte dei consiglieri comunali ed assessori dell’ultima consiliatura), proponendosi come punto di riferimento per il territorio vesuviano, orfano al momento di rappresentanti diretti. In tutti gli interventi ricorreva la data del 12 maggio. Per quel giorno infatti è prevista la sentenza del Tar che deciderà sul ricorso presentato da Ambrosio contro la decisione del Consiglio dei Ministri di sciogliere il Consiglio comunale di San Giuseppe. Tutti si dicono fiduciosi in merito, compreso l’onorevole De Mita che da ultimo prendeva la parola in un intervento attesissimo dalla gente presente in sala. L’ex presidente del Consiglio, con la sua abituale flemma, ragionava sull’attuale situazione politica italiana e sulla necessità di dare una svolta, tenendo presente proprio il passato della politica italiana, in particolar modo l’esperienza della Democrazia Cristiana, nel tentativo di ristabilire un rapporto politica-popolo che sembra aver subito notevoli colpi. Un’ultima lezione l’on. De Mita la dispensava ai membri del suo partito: “In politica stare insieme paga sempre”, e pare che questa lezione sia stata ben compresa da tutti i partecipanti all’incontro, tutti impegnati a costruire attorno alla candidatura di Iacolare un progetto che guarda lontano, verso un Udc sempre più forte nella Regione Campania.

Antonio Averaimo

Lascia una risposta