Agerola: la Cia Crucis, un appuntamento imperdibile da cento anni

238

Da quasi cento anni è un evento fisso della Pasqua nel territorio dei Monti Lattari. E non pteva mancare, oggi pomeriggio a Agerola, la caratteristica rappresentazione della Passione di Cristo, in costumi d’epoca e con un lungo percorso che attraversa tutte le frazioni della cittadina che domina i Lattari. La manifestazione è stata organizzata dall’associazione Anspi onlus che è composta da 80 volontari, tra cui tanti di quei figuranti che metteranno in scena, nelle strade agerolesi, la Via Crucis. Nel secondo decennio del 1900 la prima rievocazione della Passione di Gesù ad Agerola che, poco alla volta, è diventato un appuntamento fisso, un evento a cui gli agerolesi non possono mancare. L’inizio è previsto intorno alle 15 dalla frazione San Lazzaro, dove c’è la Prima Stazione, “Gesù tradito da Giuda”. Di lì, il lungo percorso che porterà i 50 figuranti in tutte le strade di Agerola, a piedi, lungo circa 10 chilometri, fino alla crocifissione prevista intorno alle 20, di nuovo a San Lazzaro, nella Colonia Montana che fungerà da Golgota, con la sua ripida salita. Dunque, oggi Venerdì Santo davvero particolare e toccante ad Agerola, con una delle rappresentazioni della Via Crucis più caratteristiche della provincia di Napoli, resa ancora più affascinante dal lungo percorso immerso nella natura, con il panorama della costiera amalfitana sullo sfondo. Gli organizzatori, poi, sono consapevoli che quella agerolese è «una delle rappresentazioni pasquali più antiche della zona che, grazie ai costumi d’epoca, all’ambientamento e al mix tra vecchia e nuova generazione, riscuote ogni anno sempre più successo di pubblico». Senz’altro, anche oggi si ripeterà il solito afflusso di turisti e fedeli per assistere alla Via Crucis di Agerola.

Il venerdì santo sui Lattari sarà caratterizzato anche da altre manifestazioni religiose che interesseranno tutti i comuni. Se a Gragnano è stata sospesa la rappresentazione artistico – religiosa dell’associazione Grani Art, riprende a Pimonte il tradizionale appuntamento con il Venerdì Santo organizzato dai giovani della parrocchia di San Michele Arcangelo. L’appuntamento è per le ore 19 in via Oratorio, da dove partirà la lunga processione che si concluderà intorno alle 22 con il tradizionale rito della crocefissione in piazza Roma.

Share

Lascia una risposta