Ad Ottaviano la mostra di Kathie Brousse

214

Il palazzo Mediceo di Ottaviano dal prossimo 9 aprile sarà la suggestiva cornice in cui si terrà una mostra di dipinti di una pittrice francese: Katie Brousse. Si tratta di un evento importante, patrocinato dalla Regione, dall’Ente Parco e voluto fortemente dall’Archeoclub e dall’amministrazione locale. Non è un caso che il luogo scelto per la mostra sia Ottaviano, proprio nel cuore del Parco nazionale del Vesuvio, considerato che il soggetto della produzione creativa dell’artista è il Vulcano. Infatti la pittrice utilizza quest’immagine per raccontare sulla tela le emozioni e tutti i subbugli che si succedono nell’animo durante la vita e che rendono l’essere umano vulnerabile. Per l’artista  il dipinto diventa un libro aperto, un modo per esteriorizzare ciò che una persona non può portare allo scoperto o quello che vuole esternare, sprigionando un’energia che è insieme catarsi e ricordo. L’immagine del vulcano, viene ritratta con l’utilizzo di materiali vari e di tonalità che vanno dal giallo ocra, al blu, al nero, al rosso fuoco ed è colta sia nella fase di quiescenza che in quella dell’esplosione. La prima rappresenta per la Brousse la situazione di calma apparente che si verifica quando le emozioni non sono rese manifeste; la seconda, invece, è la metafora della collera, della rabbia e dell’agitazione. Diventa, quindi, comprensibile anche il titolo dato alla mostra: “Essere o apparire”. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 25 aprile.


Anna Saviano

Lascia una risposta