IV edizione della Mostra Mercato “Collezionare la Natura”

176

“Collezionare la Natura” ha più il carattere di un progetto che di un semplice evento; fortemente voluto dal coordinatore tecnico del Centro Musei delle Scienze Naturali dell’Ateneo Federico II, la dott.ssa Mariella del Re, supportato dal coordinatore tecnico, dott.ssa Roberta Improta e da tutto il personale del museo di Paleontologia, ha come obiettivo divulgare ai cittadini di tutte l’età le attività svolte dal Centro Musei delle Scienze Naturali. La manifestazione, inoltre, è rivolta non solo al pubblico che coltiva la passione del collezionismo, ma anche a tutti coloro che, per motivi didattici, per semplice interesse, per cultura personale o anche solo per curiosità hanno voglia di incrementare le proprie conoscenze sulla natura. Il progetto, come si evince dal nome, ha una triplice essenza: di mostra, per la quantità di reperti osservabili; di mercato, per la possibilità di acquistare oggetti naturali di ogni tipo; di scambio, per tutti coloro che volessero scambiare oggetti dalle proprie collezioni. Protagonisti indiscussi della mostra mercato/scambio saranno principalmente: fossili, minerali, gemme, conchiglie, insetti, animali e piante. Per il secondo anno consecutivo è prevista la presenza di Alberto Angela; quest’anno terrà la conferenza “Un viaggio in Antartide”. Per la peculiarità e per le diverse iniziative legate a questo evento, “Collezionare la Natura”è l’unica manifestazione, nel suo genere, programmata nel Sud Italia.

Programma

Venerdì 16 aprile

apertura al pubblico dalle 9.30 alle 20.00

Sabato 17 aprile

apertura al pubblico dalle 9.30 alle 20.00

dalle ore 09.30 osservazione macchie solari con l’ausilio di telescopio dell’Osservatorio Astronomico di Capodimonte

ore 11.00  conferenza di Alberto Angela “Un viaggio in Antartide”

Domenica 18 aprile

apertura al pubblico dalle 9.30 alle 19.00

Nel corso della manifestazione sono programmate attività didattiche, laboratori interattivi, e due mostre: “Papua: l’isola del Paradiso”, mostra etnografica nella quale verranno mostrati monili e reperti della Papua Nuova Guinea e ancora “Le Conchiglie: loro utilizzo nella società antica e moderna” mostra malacologica e quindi inerente lo studio di molluschi e conchiglie.

In occasione della mostra mercato/scambio sarà possibile visitare il Museo di Paleontologia, dove sono esposti numerosi reperti di inestimabile valore. Sarà possibile ammirare, inoltre, lo scheletro del mastodontico Allosaurus fragilis, un dinosauro carnivoro proveniente dagli Stati Uniti d’America e risalente al Giurassico superiore, e il calco con la riproduzione fedele del famosissimo dinosauro Scipionyx samniticus soprannominato “Ciro”, che è l’unico dinosauro trovato in Italia.

Il biglietto di ingresso è di 2,50 euro per gli adulti, 1,00 euro per gli studenti universitari ed è gratuito per i bambini di età inferiore ai 6 anni.

Lascia una risposta