Capri: l’opposizione contesta i due comuni sulla presentazione del Rapporto Censis

215

Clamorosa protesta dei consiglieri di minoranza al Comune di Capri che annunciano la decisione di disertare l’incontro pubblico organizzato per sabato 10 aprile presso il Palazzo dei Congressi di via Sella Orta per la presentazione del Rapporto Censis 2009 intitolato “Un manifesto per Capri – Analisi del turismo dell’isola” da cui è scaturito il documento “Un impegno per l’Isola di Capri”. I consiglieri dei gruppi che siedono nei banchi dell’opposizione, “Per Capri” e “I Capresi per Capri”, comunicano di aver rispedito al mittente l’invito e annunciano che sabato mattina non parteciperanno all’incontro pubblico in segno di protesta nei confronti del Sindaco e dell’Amministrazione Comunale di Capri che hanno gestito la pratica, fin dall’inizio, in maniera grossolana, superficiale trattandola come un fatto privatistico. Gravissimo è stato l’atteggiamento del Sindaco e della maggioranza consiliare che non hanno ritenuto di coinvolgere i consiglieri dei gruppi di minoranza negando loro perfino copia della bozza del Rapporto Censis che fu consegnato al Comune nell’ottobre del 2009 ma che rimase segretamente nascosto nelle stanze dei bottoni, come avvenuto successivamente anche per il documento unitario “Un impegno per l’Isola di Capri”. Il Sindaco ha deciso di portare in Consiglio Comunale lo studio del Censis sui flussi turistici soltanto per l’approvazione, mortificando il ruolo dell’opposizione. La presentazione pubblica di sabato, a conferma di ciò, non prevede l’intervento di consiglieri di opposizione ma nell’invito pubblico e sui manifesti diffusi in strada si fa riferimento a generici rappresentanti delle Amministrazioni Comunali di Capri ed Anacapri e di rappresentanti delle associazioni di categoria interessate, sottintendendo per Amministrazione Comunale solo ed esclusivamente il Sindaco, i componenti della Giunta e al massimo i consiglieri di maggioranza ma non l’intero civico consesso. Non si può non contestare la gravità dell’atteggiamento assunto nei confronti dei consiglieri e, entrando nel merito dell’argomento, l’inutilità della presentazione a stagione turistica ormai avviata di un Rapporto Censis ormai “scaduto” perché abbondantemente superato e quando è troppo tardi per intervenire. Due anni persi inutilmente concludono i consiglieri di opposizione perché già dal 2007 il Consiglio Comunale aveva individuato i primi provvedimenti da adottare sui flussi turistici che puntualmente Giunta e Sindaco hanno disatteso.

I consiglieri comunali della Città di Capri:

Anita de Pascale

Costantino Federico

Ada Gargiulo

Marzio Lembo

Enrico Romano

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta