Persico (Pd): “Rendere noti gli atti della commissione d’accesso”

145

CASTELLAMMARE. «Il Partito Democratico, attraverso i propri gruppi parlamentari, adotterà tutte le iniziative necessarie affinché siano ufficializzate le determinazioni del Governo in merito al lavoro della commissione d’accesso relativamente ai possibili condizionamenti della camorra sul consiglio comunale di Castellammare di Stabia». Così il commissario cittadino del Pd, Paolo Persico. «Sarebbe stato auspicabile e corretto – ha continuato il commissario – che ciò si fosse verificato alla vigilia del voto. Oggi, dopo aver sollecitato più volte il governo, nel corso di queste settimane, ribadiremo questa necessità al fine di avviare nel modo più sereno e trasparente possibile la legislatura, porremo, nuovamente la questione nelle sedi opportune e chiederemo un passo analogo agli altri gruppi parlamentari. Abbiamo dato un esempio di lealtà e correttezza istituzionale, chiedendo, come amministrazione comunale e partiti di maggioranza, l’invio della commissione per fare il massimo della chiarezza in una città segnata dal tragico ed efferato omicidio del consigliere Gino Tommasino. Lo abbiamo fatto, con maggiore forza dopo la scoperta di leggerezze e degenerazioni nella nostra vita interna che ci hanno portato ad una riflessione seria e a scelte radicali. Ribadiamo, ancora oggi, la necessità che il lavoro importante dei magistrati e degli inquirenti vada avanti e fino in fondo al fine di assicurare alla giustizia esecutori e mandanti del barbaro omicidio del consigliere Tommasino. E’ una richiesta che avanza dal cuore della città, che viene dalle forze istituzionali e politiche, che è doverosa nei confronti di una famiglia cosi duramente provata e che merita un profondo rispetto».

Share
Condividi
PrecedenteStop alle tariffe postali agevolate, le proteste della Focsiv
SuccessivoUs Angri, Juniores in campo a Grottaglie
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.

Lascia una risposta