La Real Ottaviano vince e vola verso il primato in classifica

211

Serviva una risposta della Real Ottaviano alla recente sconfitta subita,ed è arrivata contro la diretta concorrente alla promozione, lo Scafati Five, in una giornata nuvolosa e con forte pioggia nella parte centrale della gara.  Partita subito in discesa per la Real Ottaviano dal primo all’ultimo minuto. Cominciano benissimo i padroni di casa che con un possesso palla e pressing in fase di copertura vanno in vantaggio all’8’ con Picariello che infila in diagonale il portiere ospite, e ancora una volta si conferma il migliore tra i suoi visto che è stato autore di numerosi interventi che non hanno peggiorato il passivo per gli ospiti. Passano 2 minuti ed è ancora Picariello al 10’ a siglare un goal spettacolare partendo dalla difesa, scambiando con Aprile, palla corretta da Sabbatino e finalizzata da Picariello, azione da manuale: 2-0 e “mazzata” agli ospiti,che invece di reagire vengono tramortiti dal capitano che con la solita puntata sigla il 3-0 al 29’. Dopo un minuto di recupero finisce il primo tempo. Nella ripresa è subito Real che al 2’ con il bomber Aprile sigla il 4-0 infilando sotto le gambe del portiere. Piccola reazione ospite che frutta dopo un lungo possesso palla e un’ottima guardia della squadra locale, visto che gli ospiti usufruivano del portiere in movimento, è Modafferi al 19’ a siglare l’unico acuto offensivo ospite. Da lì niente più occasioni, solo tanto possesso e difesa. Da registrare l’espulsione del capitano ospite Tolentino. Vittoria importantissima per gli ottavianesi che sfruttano così il fattore campo presenti 150 spettatori circa con sparuta rappresentanza ospite. L’importanza della sfida per ritornare capolista, sabato in trasferta in quel di Cercola contro il fanalino di coda Partenope, ricordando che c’è ancora da recuperare la gara di andata, serve adesso continuità per i rossoblù per coronare un sogno che pian piano tra alti e bassi sta dando i propri frutti ed alimenti i sogni di gloria di questo gruppo di giovani ottavianesi di fatto, nelle loro origini e nell’attaccamento alla maglia che dimostrano sul campo di gioco.

Cosimo Silva

Share

Lascia una risposta