Bambini sulla carreggiata? Gli automobilisti devono prestare prudenza!

216

L’ automobilista che constata la presenza di bambini in movimento o fermi in strada deve rallentare e all’occorrenza fermarsi, ciò è ribadito dall’articolo 141 comma 4 del codice della strada, infatti i bambini devono essere considerati pedoni incerti ed inesperti, portati per loro natura, a movimenti inconsulti ed improvvisi. Seguendo tale criterio la Corte di Cassazione ha rigettato il ricorso avverso una sentenza di condanna per il reato di omicidio colposo pronunciata nei confronti di un camionista che, nell’incrociare un minorenne che andava in bicicletta nell’opposto senso di marcia; allorquando l’autocarro venutosi a trovare in uno spazio molto ristretto della strada, nel passare faceva perdere il controllo al bambino che nello stesso istante si trovava tra l’autocarro e il marciapiede, venendo così travolto dalle ruote dell’automezzo in movimento. La Consulta precisa che quando viene avvistato un bambino lungo la strada, ciò costituisce motivo di un prevedibile pericolo, perché l’inesperienza di questi può creare una condotta atipica: come nel caso de quo, perdita di equilibrio alla guida di una bicicletta.

Valentino Belligerante

Share
Condividi
PrecedenteSanta Maria la Carità: Cascone ringrazia i suoi elettori
SuccessivoTorre del Greco. Nuova commissione paesaggio
avatar
Da sempre abituato a vivere con il Gazzettino vesuviano in casa, giornale fondato pochi anni dopo la sua nascita dal padre Pasquale Cirillo. Iscritto all'ordine dei giornalisti dal 1990, ricorda come suo primo articolo di politica un consiglio comunale di Boscotrecase, aveva 16 anni. Non sa perchè gli piace continuare a fare il giornalista, sa solo che gli piace, e alle passioni non si può che soccombere. "Il mestiere più bello del mondo".

Lascia una risposta