Monti Lattari, Dimensione Civica: “In aumento le patologie tiroidee”

898

“Dimensione Civica”, associazione di difesa del cittadino, del consumatore e del malato che ha sede a Gragnano, ha presentato una nuova scioccante indagine effettuata nel territorio dei Monti Lattari. A Gragnano, Pimonte, Agerola, Casola di Napoli e Lettere, il rapporto evidenzia un’elevata incidenza delle persone affette da patologie tiroidee, con percentuali molto elevate rispetto alla media nazionale. Numeri alla mano, il rapporto evidenzia una percentuale di persone affette da patologie tiroidee addirittura intorno al 12% tra Pimonte e Agerola, tra il 5 e l’8% negli altri comuni, e comunque superiore alla media nazionale che si attesta sotto il 5%. Andrea Morgone, coordinatore nazionale di Dimensione Civica, ha effettuato l’indagine grazie alla collaborazione di medici di base e farmacisti della zona che hanno fornito tutti i dati con molta precisione. «Se qualche anno fa – afferma Morgone – la maggiore incidenza delle patologie tiroidee poteva essere accostata a ragioni squisitamente genetiche come, ad esempio, matrimoni tra consanguinei, adesso le ragioni sono diverse». E a spiegarlo è  il dottor Alfonso Coppola, invece, Responsabile U.O.S. Endocrinologia – U.O.C. Medicina Generale degli Ospedali Riuniti Area Stabiese plesso di Gragnano Asl Na 3 Sud: «Uno dei motivi della massiccia presenza delle patologie tiroidee nell’area dei Lattari, qualche anno fa era la carenza di iodio nel territorio, “normale” vista la conformazione del suolo nella zona. Adesso, invece, con un’alimentazione diversa e le cure più vicine, l’aumento è causato da problematiche prettamente ambientali, quali l’inquinamento del suolo e delle falde acquifere». Sulla stessa lunghezza d’onda anche il dottor Luigi Santini, professore di Chirurgia Generale alla Seconda Università degli Studi di Napoli, S.U.N. direttore della Settima Divisione di Chirurgia Generale del Primo Policlinico di Napoli. Il fattore ambientale incide in maniera decisa sulla diffusione della patologie tiroidee. Ma Santini, specialista nella cura della tiroide, si sofferma su qualcosa di prettamente medico dando una speranza in più a chi, purtroppo, viene colpito da tumori o altre patologie della ghiandola: «Per fortuna la terapia chirurgica, se attuata nel modo e nei tempi opportuni, riesce ad essere efficace nella maggior parte dei casi, poi la medicina sta facendo passi da gigante, soprattutto a Napoli, per la cura di tali patologie». Nei mesi scorsi, Dimensione Civica ha già organizzato due convegni sull’argomento e presto ne saranno organizzati altri. «L’imperativo – conclude Andrea Morgone – è sensibilizzare la gente, poiché una cura efficace e sicura per combattere tali patologie al momento si trova solo nella prevenzione».

Chiara Sautto

Share

Lascia una risposta