Angri: il 21 aprile giuramento del neo sindaco Mauri

0
130

E’ tutto pronto. Mercoledì 21 aprile, presso la Casa del Cittadino, dopo un anno di commissariamento, Angri avrà ufficialmente un nuovo sindaco: Pasquale Mauri.

Mauri, sostenuto dal partito dell’UDC e dalle liste civiche Progetto Comune, Angri Città Nuova e Angri in movimento, ha distanziato Antonio Squillante, candidato del centro-destra,  al ballottaggio e oggi si presta a governare un paese che ha condizioni economiche e sociali non ottimali.

Per quanto riguarda la sua Giunta, gli unici due nomi certi sono Giuseppe Mascolo, assessore alla cultura e allo spettacolo e Gianfranco D’Antonio vice sindaco. Per i restanti assessorati circolano varie nomi, ma ad oggi non ci sono note ufficiali. Mauri, in questi giorni, nel tentativo di coinvolgere le forze di centro sinistra nel gruppo di governo cittadino, aveva proposto a Cosimo Ferraioli l’assessorato all’Urbanistica. Ferraioli  ha annunciato ufficialmente di non voler assumere alcun incarico in seno alla Giunta, dichiarando “Vogliamo, semplicemente, rispettare e rispecchiare la volontà popolare. I cittadini angresi hanno ritenuto di votare la coalizione di centro-sinistra quale unica vera forza di opposizione. Sarà, allora, questo il nostro ruolo nei prossimi cinque anni. Non possiamo fare altro che prendere atto della situazione socio-politica e partire da questi presupposti per costruire una opposizione seria e costruttiva nell’interesse della cittadinanza”.

Mauri, consigliere provinciale e presidente della III Commissione – Risorse Umane e Pianificazione Scolastica – della Provincia di Salerno, dovrà ora riformulare i suoi progetti, affinché  si possa costruire una squadra di governo, forte e coesa, per garantire una serena e duratura governabilità. Ai cittadini doriani non resta che sperare che si attui una sterzata positiva per il paese, proprio come recita lo slogan del centrista Mauri, si cambia davvero.

Sergio Ruggiero Perrino

Lascia una risposta