Il volontariato per l’integrazione delle categorie deboli di Ottaviano

208

In un’epoca come la nostra caratterizzata da un accentuato individualismo, assumono una valenza particolare tutte le iniziative volte alla promozione dell’integrazione sociale e finalizzate ad accrescere la sensibilità verso l’alterità e per quanti vengono definiti “diversi.” Ad Ottaviano l’ass. Il Cuore del  Volontariato, da tempo impegnata nel promuovere la tematica, ha organizzato per la mattinata sabato 24 aprile p.v. nel salone Regina Margherita, un convegno in cui l’ argomento dell’integrazione  sarà trattato a trecentosessanta gradi. Interverranno le Autorità politiche e religiose del paese, il Presidente dell’associazione, dott.Vincenzo Pescatore, la Dott.ssa Mara Russo dell’associazione” Willclown”di Acerra, il  clownterapeuta Francesco Casolaro, fondatore e ideatore di tale metodo, e il Sig. Maienza Maurizio  dell’Associazione “Ascolta Autismo” di Pollena Trocchia. La conferenza rivolta soprattutto alle famiglie, agli educatori e a quanti operano nel sociale sul territorio , avrà una funzione pedagogica ed affronterà temi come il bullismo, il recupero del disagio all’interno della scuola, l’abbattimento delle barriere architettoniche, l’integrazione dei diversamente abili e l’adozione di metodologie ludico-educative, come quella del circo, idonee ad affiancare la medicina tradizionale ed atte a prevenire e ad affrontare problematiche comportamentali connesse a patologie o a situazioni di disagio. L’evento merita attenzione sul territorio, ricco di benessere, soprattutto per  fornire ai giovani insegnamenti positivi atti ad aprire la mente e a superare il muro dell’indifferenza e dell’apparenza.

Anna Saviano

Lascia una risposta