Abiti come meringhe: anche la moda svela il suo cuore (romantico) di panna

197

Alle donzelle che amano (ed hanno- come me!!-) la testa tra le nuvole e a tutte le fashion victims dal cuore tenero le nuove proposte lanciano il loro invito.Siete pronte a  sognare con le atmosfere SOFISTICATE e ROMANTICHE dei nuovi outfits?Se vi sentite soffici, burrose, e avete voglia di una moda effetto meringa condita da tonalità soft-gelato, lasciatevi conquistare da questo mood “ice cream”.
VELI  LEGGERI SFUMANO I CONTORNI, PIEGHE FITTE MA IMPALPABILI DECORANO ABITI e ACCESSORI come se fossero perennementi mossi da una profumata brezza di primavera.Una moda davvero “montata” con DECORI SIMILI A RICCIOLI, NODI, PIEGOLINE ONDULATE, PLISSETTATURE QUASI INVISIBILI.Ogni riccio, si sa, per tradizione è un capriccio, e lo stile non ne prescinde quando si tratta di look femminile.Bonjour femminilità!!
CURLY EVENING.IL LOOK SI LIBERA DAL RIGORE DELLE LINEE RETTE.LA FEMMINILITA’ E’ INSCRITTA NELLE “CURVE” CHE DONANO UN PIZZICO DI SPENSIERATEZZA E POMPOSITA’.DESTRUTTURANDO E ARRICCHENDO ALLO STESSO TEMPO.CONTRIBUENDO A MODIFICARE IL LOOK CON FLUIDITA’ E (R)INNOVAZIONE.
Così i volumi diventano pieni e leggeri al contempo, le ruches rievocano i fasti delle corti seicentesche e settecentesche, diventando giorgiere che si arrampicano sul collo in una soffice morsa-FRANCESCO SCOGNAMIGLIO- o  coprispalle dal mood rètro-frou frou-CHANEL-A sorpresa ecco spuntare un’onda che parte dalla spalla di un tubino e s'”infrange” nell’orlo-LANVIN- per un look minimal oriented.Il tutto  risulta riletto in chiave contemporanea:l’OPULENZA DELLE APPLICAZIONI e l’IMPALPABILITA’ DEI TESSUTI rendono l’effeto paradossalmente simile ad un “ECCESSO GARBATO”, piacevole sia alla vista che al “tatto”.Infatti vien voglia di affondare le dita in queste creazioni, proprio come lo si farebbe con dei golosi pasticcini.
Le ruches non sono più dunque appannaggio esclusivo di polsini e colli, le pieghe non danno più movimento solo alle gonne ma omaggiano una donna che non ama l’immobilità, movimentando perfino i capi più basic.UN TOUCHE FRIVOLE.
Ideale l’abbinata di una semplice camicia plissettata o mossa da ruches , da coordinare con una gonna tubino in pelle nera combinando aggressività e vezzosità femminile con un tocco bordeline.Oppure l’accostamento della stessa ad un paio di jeans per arricchire uno stile casual.
La palette richiesta per questo mood “movimentato” accoglie nuance impalpabili, quasi a  sussurare una femminilità anche cromatica:rosa e beige cipriati,tenui, come quelli adoperati per il viso.E se il giorno si veste delle luci dell’alba, la notte non può fare a meno della seduzione del noir più profondo, acceso però da peccaminosi lampi di blu e verde smeraldo.Così anche le vere donne sapranno dimostrare la fanciulla che è in loro..Attente però alle dolci donzelle che a queste mise accosteranno chiodi in pelle e stringate …avranno pure un’allure fanciullesca ma sanno (come) giocare(pericolosameente) con la loro femminilità..!!

Alle donzelle che amano (ed hanno- come me!!-) la testa tra le nuvole e a tutte le fashion victims dal cuore tenero le nuove proposte lanciano il loro invito.Siete pronte a  sognare con le atmosfere SOFISTICATE e ROMANTICHE dei nuovi outfits?Se vi sentite soffici, burrose, e avete voglia di una moda effetto meringa condita da tonalità soft-gelato, lasciatevi conquistare da questo mood “ice cream”.VELI  LEGGERI SFUMANO I CONTORNI, PIEGHE FITTE MA IMPALPABILI DECORANO ABITI e ACCESSORI come se fossero perennementi mossi da una profumata brezza di primavera.Una moda davvero “montata” con DECORI SIMILI A RICCIOLI, NODI, PIEGOLINE ONDULATE, PLISSETTATURE QUASI INVISIBILI.Ogni riccio, si sa, per tradizione è un capriccio, e lo stile non ne prescinde quando si tratta di look femminile.Bonjour femminilità!!CURLY EVENING.IL LOOK SI LIBERA DAL RIGORE DELLE LINEE RETTE.LA FEMMINILITA’ E’ INSCRITTA NELLE “CURVE” CHE DONANO UN PIZZICO DI SPENSIERATEZZA E POMPOSITA’.DESTRUTTURANDO E ARRICCHENDO ALLO STESSO TEMPO.CONTRIBUENDO A MODIFICARE IL LOOK CON FLUIDITA’ E (R)INNOVAZIONE.Così i volumi diventano pieni e leggeri al contempo, le ruches rievocano i fasti delle corti seicentesche e settecentesche, diventando giorgiere che si arrampicano sul collo in una soffice morsa-FRANCESCO SCOGNAMIGLIO- o  coprispalle dal mood rètro-frou frou-CHANEL-A sorpresa ecco spuntare un’onda che parte dalla spalla di un tubino e s'”infrange” nell’orlo-LANVIN- per un look minimal oriented.Il tutto  risulta riletto in chiave contemporanea:l’OPULENZA DELLE APPLICAZIONI e l’IMPALPABILITA’ DEI TESSUTI rendono l’effeto paradossalmente simile ad un “ECCESSO GARBATO”, piacevole sia alla vista che al “tatto”.Infatti vien voglia di affondare le dita in queste creazioni, proprio come lo si farebbe con dei golosi pasticcini.Le ruches non sono più dunque appannaggio esclusivo di polsini e colli, le pieghe non danno più movimento solo alle gonne ma omaggiano una donna che non ama l’immobilità, movimentando perfino i capi più basic.UN TOUCHE FRIVOLE.Ideale l’abbinata di una semplice camicia plissettata o mossa da ruches , da coordinare con una gonna tubino in pelle nera combinando aggressività e vezzosità femminile con un tocco bordeline.Oppure l’accostamento della stessa ad un paio di jeans per arricchire uno stile casual.La palette richiesta per questo mood “movimentato” accoglie nuance impalpabili, quasi a  sussurare una femminilità anche cromatica:rosa e beige cipriati,tenui, come quelli adoperati per il viso.E se il giorno si veste delle luci dell’alba, la notte non può fare a meno della seduzione del noir più profondo, acceso però da peccaminosi lampi di blu e verde smeraldo.Così anche le vere donne sapranno dimostrare la fanciulla che è in loro..Attente però alle dolci donzelle che a queste mise accosteranno chiodi in pelle e stringate …avranno pure un’allure fanciullesca ma sanno (come) giocare(pericolosameente) con la loro femminilità..!!

< Fotogalley >

Lascia una risposta