Bialetti Scafati: vittoria da play-off

212
Ariel Filloy, playmaker Bialetti Scafati

Obiettivo centrato. La Bialetti Scafati, vincendo l’ultimo incontro di campionato domenica scorsa al PalaMangano, contro il Fastweb Casale Monferrato, ha confermato la nona piazza della Legadue e si è così aggiudicata l’accesso ai play-off, attraverso l’ultima posizione utile. Con il risultato finale di 75-54, il sodalizio dell’Agro ha sfruttato al massimo il fattore campo ed ha fatto un sol boccone della favorita formazione avversaria, che non è mai riuscita seriamente a contrastare l’egemonia dei padroni di casa, risultati superiori sotto ogni punto di vista e sotto qualunque aspetto statistico. Goss (21), Apodaca (12) e Chiacig (16) hanno ancora una volta fatto la voce grossa e trascinato la squadra al successo, che ha così prolungato la stagione agonistica gialloblù, ottenendo un risultato inaspettato fino a qualche mese fa ed arrivato grazie alla settima vittoria interna consecutiva.

Anche questo successo è il frutto di un importante e certosino lavoro di squadra, nel quale l’aspetto e l’atteggiamento difensivo ha giocato un ruolo chiave. Ma è grazie a tutto il girone di ritorno disputato dalla compagine gialloblù che si è riusciti a raggiungere meritatamente questo prestigioso risultato. «C’è voluto del tempo, ci sono voluti mesi, perché – ha spiegato Marco Calvani, allenatore della Bialetti – per vedere una squadra giocare bene occorre in genere molto tempo, indispensabile per permettere agli atleti di conoscersi tra di loro, di immedesimarsi nel gioco e nel tessuto di gruppo, per capire a pieno le direttive dell’allenatore e per trovare i meccanismi giusti. Avendo cambiato allenatore e parte del roster in corso d’opera, non avevamo quella base fondamentale che si fa nel precampionato e che abbiamo invece dovuto costruirci durante la stagione: una soddisfazione ulteriore per noi, perché non è mai facile compiere una simile impresa».

L’appetito, come si suole dire, vien mangiando. Ora si parte alla ricerca di un risultato ancora più prestigioso: superare il primo turno play-off. L’avversario è proprio quella Prima Veroli, che già nella passata stagione, proprio ai play-off, fu superata 3-1 nella serie dalla truppa gialloblù.  «Siamo estremamente contenti, perché fino a qualche mese fa i play-off erano un risultato impensabile – ha analizzato il tecnico scafatese Marco Calvani, che si è così preso una bella rivincita sulla precedente e sfortunata apparizione sulla panchina salernitana – e ci godiamo questo splendido risultato. Non è un buon fatto incontrare Veroli, che già nella passata stagione è stata superata da Scafati, perché sono certo che stavolta staranno molto più attenti. Ma è altrettanto vero che tutte temono Scafati ed avrebbero preferito che la nostra squadra non avesse avuto accesso alla seconda fase, perché ritenuta da tutti un pessimo cliente per i play-off. Abbiamo voglia di fare risultato ed andremo a Veroli per vincere già la prima gara e poi sperare che, nelle due gare interne, il pubblico del PalaMangano ci sostenga e ci spingi avanti».

La soddisfazione per il risultato raggiunto trapela anche dalle parole del presidente Catello Piedepalumbo: «Siamo tutti orgogliosi e pieni di gioia – ha detto il massimo dirigente – perché l’accesso ai play-off va misurato con la partenza claudicante, fatta di sei sconfitte, e dopo la quale tutti ci davano già per perdenti in partenza. Adesso tocca a Veroli, sicuramente l’avversario più temibile che poteva capitarci, ma non abbiamo paura ed andiamo a giocarcela serenamente, sperando di poter centrare il bis dopo il risultato della passata stagione».

Mentre la squadra è al lavoro per preparare il primo delicato turno post-season, la società Scafati Basket ha reso noto che il sindaco dottor Pasquale Angelo Aliberti ha messo a disposizione dei tifosi scafatesi un pullman per la trasferta di Frosinone di domenica prossima, 09 maggio 2010, in occasione di gara-uno dei quarti di finale play-off promozione, che la Bialetti Scafati disputerà sul campo della Prima Veroli.

Antonio Pollioso

Share

Lascia una risposta