Pompei: Festa della Mamma all’Auchan con le scuole cittadine

251

Si rinnova per il quarto anno consecutivo l’appuntamento al centro commerciale Auchan per festeggiare la festa della mamma. Una manifestazione, patrocinata dal Comune di Pompei a cui hanno preso parte oltre 400 bambini delle scuole cittadine che hanno partecipato al concorso di poesia dedicato alla Mamma.

Tre le poesie più belle che si sono aggiudicate i primi premi. Ai bambini, piccoli poeti in erba, è stata consegnata una coppa in base alla posizione con cui si sono classificati, mentre alle scuole di provenienza sono andate una Tv, un pc portatile e una macchina fotografica digitale donati dal centro commerciale. Alla manifestazione, svoltasi due giorni fa, hanno preso parte la direttrice dell’Auchan Pompei, Katia Stellacci, la direttrice della galleria Auchan, Floriana Borriello, il responsabile delle Risorse Umane dell’Auchan, Nello Fabbrocini e l’assessore all’istruzione Pasquale Avino che ha portato i saluti del sindaco Claudio D’Alessio, assente per motivi istituzionali.

La mattinata di festa è stata allietata anche dalle esibizioni degli alunni che hanno inscenato canti, balli e rappresentazioni teatrali. Immancabile, anche la perfomance delle majorette.

“Sono molto contento – ha commentato l’assessore Pasquale Avino  – perché questo evento diventa ogni anno più partecipato. Sono sempre di più le scuole che aderiscono all’iniziativa e anche le poesie diventano ogni anno più belle. Il tutto con grande soddisfazione delle mamme, oltre che delle insegnati”.  Ad aggiudicarsi il premio premio è stata Maria Sole Di Maio, della IV B della Scuola Paritaria. La sua poesia ha fatto vincere, a tutta la scuola, un televisore da 42 pollici. La piccola Imma Alfano (V A, Plesso Celentano) si è classificata seconda aggiudicandosi la coppa e regalando alla sua scuola un pc portatile. Infine, la classe V A del plesso Celentano si è classificata terza aggiudicandosi una macchina fotografica digitale.

1° Classificato – Nel prato più bello del mondo- Maria Sole Di Maio, IV B

Nel prato più bello del mondo fioriscono stupende rose, son tante parole d’amore ma il tempo le spegnerà. C’è nel parto del mio mondo una rosa che non sfiorisce è l’amore della mia mamma che nessuno spegnere potrà. Nel cielo più bello del mondo, brillano tante stelle, son tutti pensieri d’amore che il vento disperderà. C’è nel cielo del mio mondo una stella splendente è l’amore della mia mamma che con me sempre sarà.

2° Classificato – La mamma – Imma Alfano V A

La mia mamma è carina e vivace è la mamma che mi piace. Lei mi coccola e rassicura anche quando ho paura. Ogni giorno mi accudisce sempre più mi capisce. Anche quando mi richiama si capisce che mi ama, ma se lei è arrabbiata diventa buia la giornata. Quando le torna il buon umore per me risplende di nuovo il sole.

3° Classificato – Ritratto di mia madre – Classe V A, Plesso Celentano

Ho dipinto il tuo ritratto nel mio cuore così il tempo non lo porterà mai via. Sei il dono più bello che la vita mi ha dato. Sei la guida più sicura che indirizza il mio cammino. Sei come una rosa leggiadra e meravigliosa: il tuo cuore è grande, il mio amore anche.

Share

Lascia una risposta