Castellammare: operaio di Boscoreale muore d’infarto in un cantiere edile

199

Muore d’infarto mentre ristruttura uno stabile in vico San Catello. Gaetano Riccio, operaio 42enne di Boscoreale, è deceduto ieri mattina in un cantiere edile a Castellammare di Stabia. L’uomo, diabetico, stava lavorando per la ditta “Geo Campania” alla ristrutturazione di una casa. Un lavoro normale, come tutti i giorni. Poi l’improvviso malore. Nemmeno il tempo di avvisare il 118: all’arrivo dei soccorsi, il 42enne era praticamente già andato in blocco cardiocircolatorio ed arresto cardiaco. I tentativi di rianimarlo non sono andati a buon fine, e Riccio è deceduto durante il trasferimento all’ospedale San Leonardo di Castellammare. Sul posto sono giunte due pattuglie del commissariato di polizia stabiese, agli ordini del primo dirigente Luigi Petrillo e del vicequestore Stefania Grasso, che hanno verificato la morte per cause naturali e comunicato il tutto alla Procura di Torre Annunziata che ha deciso di non aprire nemmeno l’inchiesta. La salma è stata trasferita all’obitorio del cimitero stabiese, prima di essere restituita ai familiari per i funerali. Separato, Gaetano Riccio lascia due figli.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta