Juve Stabia: domani al “Menti” ospite il SudTirol per la Supercoppa

179

Dopo il pareggio per 2-2 colto domenica scorsa ad Aversa nell’ultima gara di campionato in casa Juve Stabia il pensiero è rivolto al prossimo match che attende le vespe, cioè al sfida interna contro il SudTirol Alto Adige, valevole per la prima giornata della Supercoppa di Seconda Divisione Lega Pro. Alla guida dei bianco-rossi atesini c’è Alfredo Sebastiani. L’ex allenatore della Berretti della squadra alto-atesina ha centrato all’ultima giornata (domenica scorsa vincendo 1-0 in casa contro la già salva Valenzana) la storica promozione diretta in Prima Divisione dominando il Girone A con una cavalcata vincente collezionando ben 63 punti frutto di 18 vittorie, 9 pareggi e 7 sconfitte (l’ultima fuori casa 4-0 al Rodengo Saiano 3/4/2010). La società atesina (capitanata dal presidente Walter Baumgartner) con gli acquisti effettuati nel mercato invernale del centrocampista Bigeschi dal Novara e degli attaccanti Marchi dal Rimini e Sorrentino dalla Cavese e con un organico composto da giocatori di calibro come il portiere Zomer e il centrocampista Scavone(11 gol in stagione e capocannoniere della squadra atesina) dopo la promozione mira ad uno storico double puntando anche alla conquista del Supercoppa di categoria. Quello che si disputerà domenica prossima al “Menti” sarà un test fondamentale per i ragazzi di mister Rastelli per cercare di ottenere un successo che può risultare importante ai fini della stagione, per cercare di portare a casa un trofeo importante e spesso sottovalutato da chi lo ha disputato nelle ultime stagioni, per centrare un double Supercoppa di categoria e promozione diretta in Prima Divisione che mai nessuna squadra ha fatto, per affermarsi come la migliore formazione di tutta la Seconda Divisione per questa stagione, per non sottovalutare l’avversario e per regalare ai tifosi un’altra gioia dopo quella della festa promozione contro il Cassino. Il regolamento della Supercoppa prevede che in caso di successo della squadra locale nella prima gara nella seconda giornata devono incontrarsi quest’ultima e la Lucchese (vincitrice del Girone B di Seconda Divisione) mentre in caso di pareggio la formazione ospite che ha disputato la prima gara giocherà in casa contro i toscani. Intanto, sul piano societario i tifosi attendono con ansia lo svolgersi delle vicende che riguardano il cambio di presidenza dopo che il duo dirigenziale Giglio-Manniello ha dichiarato alla fine della settimana scorsa l’intenzione di lasciare l’incarico e di mettere in vendita la società in attesa che si trovino nuovi acquirenti.

Adriano Napoli

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta