Pompei: i ragazzi puliscono la città

236

Hanno ripulito da cartacce, erbacce ed altri rifiuti la fonte salutare, piazza Schettini e piazza Bartolo Longo: sono i circa cinquanta ragazzi del polo scolastico “Bartolo Longo” che ieri mattina, armati di scopa, palette, guanti e raccoglitori hanno dato vita alla terza edizione della “Giornata ecologica”. L’iniziativa di ieri mattina, realizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale, la protezione civile di Pompei e con l’Igiene urbana, ha rappresentato la parte finale di un percorso educativo di sensibilizzazione ecologica che i ragazzi dell’istituto professionale “Bartolo Longo” e del liceo psicopedagogico “Santa Caterina” hanno intrapreso durante tutto l’anno scolastico. “Nei mesi scorsi – spiega infatti la docente coordinatrice del progetto ecologico, Fortuna Russo – i ragazzi hanno potuto imparare tutto quello che riguarda il ciclo dei rifiuti urbani, dalla produzione allo smaltimento con particolare attenzione, naturalmente, alla raccolta differenziata con la separazione dei vari materiale. Nel corso della Giornata ecologica hanno potuto dare il loro contributo e attuare quanto studiato, ripulendo due zone importanti della città, come piazza Schettini e piazza Bartolo Longo”. Anche la terza giornata ecologica è stata realizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale del sindaco Claudio D’Alessio e con la ditta Igiene urbana che ha fornito guanti, secchi e materiali per la raccolta dei rifiuti. A coordinare i ragazzi anche i volontari della protezione civile, coordinati dal maggiore Romeo Spera, e i delegati dell’ufficio tecnico comunale, Carlo Vitiello e Michele Gargiulo. “Lo slogan di questa edizione della Giornata ecologica – spiega fratel Filippo Rizzo, del polo scolastico “Bartolo Longo” – è “Io penso ecologico”, perché i valori dell’ecologia e del rispetto dell’ambiente devono essere alla base del modo di pensare delle giovani generazioni”.

Marco Pirollo

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta