Castellammare: due ex litigano in maniera violenta. La polizia denuncia entrambi

162

Litigano per una storia finita male, e alla fine vengono  denunciati entrambi. È accaduto ieri mattina a Castellammare di Stabia, dove gli agenti del locale commissariato, diretti dal primo dirigente Luigi Petrillo e dal vicequestore Stefania Grasso, hanno dovuto effettuare un intervento in pieno centro per sedare un principio di rissa tra un uomo, la sua ex ed i familiari. I due, lui 40 e lei 38 anni, sono in fase di separazione e da alcuni mesi non vivono più insieme. A legarli, solo un figlio di 12 anni. Nei mesi scorsi, il 40enne è stato denunciato in più di un’occasione per stalking, poiché molestava ed infastidiva l’ex con telefonate ed sms, spesso con contenuti minacciosi e volgari. Per questo motivo, era stato raggiunto da un provvedimento emesso dal gip di Torre Annunziata, il quale vietava al 40enne di frequentare l’abitazione dell’ex ed i luoghi di lavoro della donna. I due, però, venerdì sera si sono incontrati in un locale di Salerno, dove hanno avuto un’accesa discussione davanti a diversi testimoni, fortunatamente non degenerata. Lui, però, ieri mattina, con la scusa di voler incontrare il figlio 12enne, si è recato a casa dell’ex moglie. Lì è nata una nuova discussione, accesa, nella quale sono entrati anche i genitori della donna. La 38enne, prima dell’arrivo della polizia, ha aggredito fisicamente l’ex marito, procurandogli qualche graffio e piccole contusioni. Una volta giunti sul posto, i poliziotti hanno portato entrambi in commissariato, scoprendo dalle generalità che il 40enne era destinatario del provvedimento del gip. Così, l’uomo è stato denunciato ancora una volta a piede libero per stalking. Dal canto suo, il 40enne ha querelato la donna per l’aggressione subita e le lesioni procurategli.

Dario Sautto

Share

Lascia una risposta