San Giorgio a Cremano: anche quest’anno gite al parco acquatico Magic World per bambini disagiati

202

Anche quest’anno l’assessorato alle Politiche Sociali guidato da Luciana Cautela organizza una attività di socializzazione per minori che non hanno possibilità di andare in vacanza presso il parco acquatico Magic World di Licola, organizzata in tre turni di cinque giorni a cui potranno partecipare 100 minori per ciascun turno. L’iniziativa è rivolta a minori di età compresa tra i 7 ed i 14 anni compiuti non accompagnati, appartenenti a famiglie con reddito ISEE inferiore a 10.633 euro, residenti a San Giorgio a Cremano. Saranno selezionati i primi trecento minori secondo l’ordine di arrivo delle domande, che andranno consegnate a mano presso il Protocollo Generale  del Comune, in piazza Vittorio Emanuele II n.10, indirizzate al “Settore Servizi Sociali e Demografici” con oggetto: “Parco Acquatico Magic World”, entro e non oltre le ore 13 del 28 luglio 2010.  Nel caso il numero delle domande sia inferiore a trecento si provvederà a far partecipare a più turni i richiedenti secondo l’ordine di arrivo o, in alternativa, i servizi sociali comunali potranno segnalare direttamente minori da far partecipare all’iniziativa. La domanda di partecipazione dovrà essere redatta in carta semplice e dovrà contenere i dati anagrafici dei genitori o delle persone esercenti la potestà genitoriale, nonché del minore o dei minori facenti parte dello stesso nucleo familiare che si desidera far partecipare all’iniziativa. Sotto pena di esclusione, andrà indicato anche uno o più numeri di telefono per eventuali contatti. Andrà, altresì, allegato alla domanda il modello ISEE. Il bando è disponibile anche sul sito www.e-cremano.it. «Considerato il successo ottenuto dalle iniziative estive organizzate dal Comune lo scorso anno – afferma il sindaco Mimmo Giorgiano – abbiamo voluto riproporli per far sì che i bambini e le bambine abbiano la possibilità di divertirsi ed allenare la mente durante tutto il periodo estivo. Molte famiglie non possono permettersi di andare in vacanza ed i bambini troppo spesso sono costretti a restare a casa tutta l’estate. Per loro, adesso c’è una alternativa: continua, così, il nostro lavoro per rendere San Giorgio una città più giusta».

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta