Lettere: una madonnina a guardia di 50 piante di canapa indiana

201

Nuova piantagione di cannabis indica sequestrata nell’area dei Monti Lattari. I carabinieri della stazione di Lettere, coordinati dal capitano Giuseppe Mazzullo e dal tenente Andrea Minella della compagnia di Castellammare di Stabia, hanno rinvenuto ieri una nuova coltivazione di canapa indiana. Stavolta, però, la scoperta è ancora più particolare: le piante erano “sorvegliate” dalla statuetta della Madonna che quasi faceva da “guardiana” alla coltivazione illegale. Differente anche il luogo in cui sono state scoperte le piantine. Se fino ad ora ad essere scoperte erano stati tre appezzamenti di terra su suolo demaniale che sorgevano sul territorio di Sant’Antonio Abate, stavolta è stata rinvenuta la coltivazione illegale in località montana Pozzillo, zona boschiva che ricade nel Comune di Lettere. I militari dell’arma hanno sequestrato 50 piante di cannabis indica alte circa 2,5 metri, del peso complessivo di 45 chilogrammi. Tutte le piantine, quasi pronte per essere selezionate e raccolte, sono state campionate e poi distrutte su disposizione dell’autorità giudiziaria di Torre Annunziata. I carabinieri proseguiranno, come lo scorso anno, nelle perlustrazioni dei boschi dei Lattari, poiché piccole e grandi piantagioni di cannabis indica si trovano ovunque, occultate dalla fitta e rigogliosa vegetazione.

Share

Lascia una risposta