E’ tempo di partire… con stile

190

Pronte per i week estivi? Pronte a staccare la spina? Pronte a sentirvi nuovamente protagoniste? Ogni cosa ha il suo tempo. Ora è quello di partire. L’importante non è, come cantava Battisti, evitare le buche più dure, ma avere l’outfit “giusto”.

Fate la valigia! Il check-in aspetta! In partenza con volo diretto. Biglietto per l’estate in mano. Destinazione finale: le vacanze.

Saluti da Capri. Baci da Miami. Abbracci da Nizza. Cartoline dal mondo.
Ecco una piccola guida che fingendo di approdare in questi luoghi affascinanti, mete vacanziere per eccellenza, cerca di scoprire tutti i dettagli di stile, creando un’atmosfera fatta di abiti, accessori, flash di vecchie e nuove passerelle, condite con note di “parfum ad hoc”, in perfetta sintonia con le varie destinazioni… Un gioco… Un pò per assaporare al meglio la location interpretandola con lo stile, un po’ per non sentirsi dei pesci fuor d’acqua, ma vere e proprie sirene da ammirare pronte all’ arrembaggio fashionista. Siete pronte all’imbarco per un eccentrico giro del mondo nelle nostre pagine? Partiamo dunque!
-VIAGGIO A NIZZA: accessoriate con una maxi bag “pigliatutto” e “pagliatutto”, occhiali da sole maxi e crema idroprotettiva, si è pronte per una fuga balneare chic. Mollati gli ormeggi, lo STILE CROCIERA veleggia con deciso vento a favore.
Colori assoluti, che fanno subito eleganza estrema: BIANCO e NERO a contrasto perfetto! Sonia Rickiel insegna da sempre con i suoi flamboy antes e baschetti left bank chic (visti tra l’altro sulla passerella estiva della scorsa stagione).
E il bon ton va in vacanza mettendo in valigia piccoli pezzi speciali: giacche e body-t-shirt da portare su bermuda non potranno mancare.
“LOVE BOAT” PER LE PIU’ FEDELI DELLO STILE MARINARA tra ANCORE E CATENE DORATE, T-SHIRT A RIGHE (magari dallo scollo a barca), GIACCHE DA CAPITANO, SAILOR PANTS, SHORTS DI COTONE E TACCHI ALTI DA PIN UP con plateu, SANDALI CON FIBBIE SOFISTICATE e CAPPELLI DA GENTILDONNA (PANAMA E BORSALINI). Senza tralasciare l’allure di un GIOIELLO VINTAGE (preferibilmente in oro), cavalcando cosi’ un’onda sexi e ironica ispirata agli scanzonati telefilm di fine anni ’70.
E per le lucertole viaggiatrici: COSTUMI INTERI CON CORPETTO E CAPPELLONI IN PAGLIA… per evitare colpi di “testa”! Spruzzi iperfemminili e up to date con un bouquet di fiori delicati, vibranti di gardenia e addolciti dal caramello con Miss DIOR -CHERIE’! Bonvoyage Mademoiselle!
-PARTENZA PER LE EOLIE: il look estivo si accorda con i paesaggi aspri, puntando su INFRADITO DI CORDA, CON PIETRE APPLICATE, CAPPELLI DI PAGLIA, BORSE DI RAFIA E BIJOUX DI “SASSI” (opali,giade…), VESTITINI e CHEMISIER IN COTONE TIE-DYE -Blumarine PrimaveraEstate 2010-. Le tonalità virano dal VERDE degli ulivi ai BRUCIATI della terra baciata dal sole. Colori della terra, tutti da mixare. Bluse, tute e camicie in lino, cotone e juta aggiungeranno tocchi “crude” a piccoli blouson, gilet e spolverini in suède. L’alternativa strong?
Un paio di zeppe dalla stampa pitonata. Eccovi perfette creature dall’anima green. Rinfrescate dalle NOTE GHIACCIATE dei FRUTTI BRINATI di una FRAGANZA CHE DISSETA LA PELLE: CRISTALLE EAU VERTE di Chanel. Un assaggio virtuale: gelsomino, neroli, limone di Sicilia e bergamotto. MIX VERDE e NATURE per vacanze slow ed ecologiche! Ritratti di donne che mirano all’essenza (vera) delle cose.
-VIAGGIO IN GRECIA: catturate dalla malia della terra di Omero, tra coste magiche, frastagliate e spumeggianti di Zante, Poxos, Milos. Baie dorate, riflessi di acqua cristallina, incanto tra storia e mitologia.
Punti di fuga per costruire un look “ellenico” riletto in chiave moderna: CONTRASTI e GIOCHI tra il BLU DEL MEDITERRANEO e IL BIANCO PIU’ CANDIDO DELLE TIPICHE CASE. Una poesia stilistica interpretata dalle MINITUNICHE e ABITI PEPLO, FOULARD FLOREALI dalle tonalità turchesi, SANDALI GLADIATORS ULTRAFLAT, BRACCIALI “CRISTALLINI”, MAXI ORECCHINI A GRAPPOLO. Accessori che completano un look all’insegna di sfumature classiche (cipriate) da celebrare con un’ ESSENZA FRESCA che sa di PEONIA, CILIEGIA, GIGLIO e PATCHOULI. Questi gli ingredienti fruttati per ANGE OU DEMON by GIVENCHY da spruzzare su tutto il corpo senza timore (l’Olimpo vi ammirerà con invidia). Divina(mente) donna!
-AFRICA TOUR: la luce intensa del continente, il riflesso cangiante delle pietre, la sensualità evocata dalla tribalità. Parola d’ordine AMBRA (e) SOLEIL. L’outfit di “partenza” potrebbe essere quello etnochic di LOUIS VITTON della scorsa stagione: un’ AMAZZONE METROPOLITANA con BLAZER SEXY, GONNELLINI DI PIUME WOODO, ABITI COCKTAIL CHE ANMMICCANO AI SARI TRADIZIONALI. Lo spirito etnico non è stato mai così chic! GIOCARE CON STAMPE GRAFICHE, FIORI STILIZZATI E PERLINE -come nell’abito Diane Von Furstenberg PrimaveraEstate 2010-. Sapore seventies per coloro che adorano il mix tra vintage, folk e casual. Spazio a bluse patchwork, pantaloni larghi e cardigan con ricami preziosi da stringere in vita con maxi cinture.
TRIBAL MOOD con ricami in pietre, osso e corno. E ancora collane, bracciali e orecchini over in legno che riprendono i simboli tribali. E poi borse sfrangiate, secchielli in cuoio e calzari intarsiati lasceranno volare poi l’immaginario verso uno stile dal fascino ancora più “primitivo”. Sfumature CALDE,”BRUCIATE”, VIVACI che giocano con gli ARANCIATI E I TERRACOTTI.
Riti propiziatori con le note del BOUQUET DI FRUTTI PROIBITI, FIORI ESOTICI E LEGNI VOLUTTUOSI CON SPRUZZI DI PUGNA e NOCE MOSCATA BY k.CLAIN: un mix caldo e sensuale che sa proprio d’Africa.
Stile vitale e arcaico. Le divinità approvano!
-ORIENT EXPRESS: una scia di nuance speziate, l’opulenza delle stoffe preziose, la magia colorata di perline e decori, l’intreccio fittizzio degli origami. Il fascino dell’Oriente incanta anche lo stile partendo da giacche -Kimono- Dries Van Noten PrimaveraEstate 2010 – e bluse da geisha -Viktor & Rolf PrimaveraEstate 2010-.
Lo sguardo è a Est. Come il mix di note puramente sensuali di sandalo, ambra e jasmaine, per un’essenza olfattiva magicamente sexy come HIPNOTIC POISON ELIXIR by Dior che impreziosirà la “scia” della notte! Sera che prevede un inno al KIMONO, INDUMENTO FETICCIO DELL’ORIENTAL STYLE complice ideale di silhoutte ultrafemminili, dall’allur sensual. Il segreto dell’interpretazione perfetta è racchiuso nelle alte cinture effetto OBI, annodate con morbidi fiocchi, pronte a sottolineare il punto vita, mettendo in risalto il decolletè, sfruttando una (sexy) CHIUSURA INCROCIATA EFFETTO “VESTAGLIA” creatrice di scolli profondi. Preziosi ricami o stampe multicolore e patchwork coordinate con zeppe laccate; tagli lonquette o mini; maniche lunghe o fluttanti; a voi la scelta… per un inchino all’eleganza!
-MIAMI BEACH: sole, palme e spiagge caldissime. E ancora luci, colori, suoni e notti sfavillanti .. moda al neon!
L’elettrizzante lifestyle dell’oramai nota “Ibiza d’America” interpretato dall’outfit Versace. CHIC and SHORT la parola chiave. Colori fluo-mojito che assecondano le fan del genere POP-MULTICOLOR; grafismi totemici, d’impatto, come per le dimensioni extra tight di minigonne, giacchini fermi al punto vita, abiti bustier, maglie metalliche. Perfetta l’aggiunta di maxi bracciali in plastica, accessori crazy in vinile e pvc, nonchè delle NOTE MALIZIOSE (mora e pompelmo ghiacciato) di DELICIUS NIGHT. Pronte a spiccare il volo del divertimento! So funky! So crazy!
-FASHON IN CAPRI: dalla gita ai faraglioni, all’aperitivo in piazzetta, la location di mare più chic delle nostre coste esige un LOOK DISINVOLTO, CANDIDO… IMPRESCINDIBILMENTE TRES CHIC! Gli outfit proposti dalle collezione estive sembrano proprio ispirarsi alle coste tirreniche; le onde ariose di un ‘AMPIA CAMICIA con pizzi e merletti (da portare su calzoncini o da sola) creano un perfetto connubio con il fresco CAPPELLO BORSALINO IN PAGLIA e I SANDALI CUOIO. Il BIANCO protagonista, vince su abiti corti, ampi e in PIZZO SANGALLO. Must-have zeppe e sciarpe crochet.
Sfumature ad hoc da osare in alternativa al bianco? L’NTENSITA’ DEL TURCHESE DELL’ACQUA esaltata DALLE NUANCE INTENSE E PROFUMATE DELLA TERRA: ARANCI E BOUNGAVILLE. Un po’ come gli INGREDIENTI FRUTTATI (FRUTTO DELLA PASSIONE E PESCA) che si uniscono al sentore di brezza marina in COLL WATER COOL SUMMER di DAVIDOFF. Respirerete così l’odore di questa terra. Pronte per il largo?
-APPRODO in SICILIA: mare (e stile) nostrum. Un’icona per tutte? Claudia Cardinale, sguardo magnetico e ambiguo, innocenza e seduzione. Quella delle donne del sud, muse di numerosi couturier, Dolce & Gabbana in testa. Omaggio alla propria terra con gonne, pizzi, trine e merletti. Abbracci di scialli e frange che diventano gonne da indossare su seducenti guepière. Il nero è il colore simbolo, “frustato” da flesh rosso passione. Santini, ex voto, croci, medagliette e simboli sacri fanno la loro comparsa sulla scena della moda. Dissacrazione o venerazione? Forse soltanto un vezzo del glamour. Sicilia versus Andalusia. Il risultato lo sappiamo è quasi scontato. Uno pari, palla al centro. Una vince per rigore e sensualità, l’altra attacca con fantasia e creatività. Una esce dalla chiesa, l’altra s’infila nell’arena con boleri di pizzo e denim e gessati da torero. Bedda ed encantada…
-DREAM ESOTICO: spunti anni ’70 per le sahariane, paradigma di una donna coraggiosa, avventurosa e alla ricerca del piacere. Omaggio alla rigogliosa vegetazione tropicale, alla lussureggiante foresta amazzonica e di lussuosi resort
come Malibu’, Palm Beach e isole CARAIBICHE. Un’occhiata alla collezione Gucci PrimaveraEstate 2009  dalle sgargianti STAMPE GIUNGLA E FORESTA che arricchiscono CASACCHE CAFTANO e MINIABITI FLUIDI, come quello a palloncino dal profondo scollo a V percorso da foglie. Colori squillanti dal TURCHESE PIU’ ACCESO AL PAPAYA accendono completi maschili fatte di GIACCHE SCIANCRATE E PANT SARTORIALI , MORBIDI SUI FIANCHI LIEVEMENTE ARROTOLATI ALLA CAVIGLIA conbinati con borsalini e lenti fumè… Inebriate dall’acqua light EAU DE FLEUR DEL THE’ by KENZO. Vestite di “exotica” raffinatezza!
-LUXURY DUBAI: il cuore del lusso, la mecca dell’oro..uno stile orgogliosamente glamour. Approdo Dubai e prassi sfrontata(mente) deluxe; ovvero FEMMINILITA’ OSTENTATA, SUPERBA che invoca bagliori estremi su abiti e accessori.
Il rigore del nero sposa acuti bling-bling di cristalli e paillettes. Outfit shine, mise paillettate che rispondono al richiamo magnetico e sensual, fatto di tessuti preziosi, filamenti luccicanti, tagli netti che vanno a scoprire la pelle-abito bustier effetto lingerie, Dior, PrimaveraEstate 2010. Si all’aristocrazia gold per gli accessori, ai colori notturni, alle extrafrange, ai maxi gioielli tutta luce e cristalli. Dall’incontro tra scintille prende vita l’eleganza di stagione, sofisticata, incantatrice, regale, splendente. Fondo caldo di sandalo e vetiver e labbra fuoco segneranno il trionfo di questa regina pronta a lasciarsi ammirare!
-SAHARA DESERT: variante chic per una globe trotter del deserto. Viaggiatrice curiosa e coraggiosa come Freya Stark la giornalista-scrittrice-esploratrice-solitaria e temeraria, come la musa scelta per raccontarre le frontiere del desert style di Kenzo Primavera 2010. Sfumature azzurro-grigio, spunti tratti dalle popolazioni nomadi, tagli morbidi, bermuda, canotte, parka e mood military. Se più che guerriere pronte alla battaglia vi sentite impavide principesse del deserto, declinate il trend militare nella sua versione più regale. Dimenticate stampe o decorazioni, abbandonate le divise. Mutuatene i colori, scegliendo terra trincea, verde guerrilla, kaki esploratore; e concedetevi la tinta unita e tagli sartoriali per abiti che rievocano le atmosfere del cult movie targato Bertolucci “il tè nel deseto” (1990).
Osate trasparenze, sovrapponete gli stili, per affinità o per contrasto. Fibbie, cordoni e stringhe: la vostra è una battaglia intellettuale. Un look perfetto per viaggiare nel Maghreb, ma che nulla impedisce alle fashion victmis di prendere spunto da quelle mise per portare una “ventata desertica” anche in città. Verso sera di rigore trasformarsi in Sherazade con abusi di gioielli etnici, pants da odalisca e trucco tuareg “sporco” di kajal.  Viaggiamo, noi donne, eccome se viaggiamo. Per passione. Per amore. Anche solo con la mente. Perchè amiamo sognare. Perchè siamo curiose. Perchè non stiamo mai ferme. Perchè amiamo l’imprevisto. Perchè abbiamo sete di sperimentare.  Perché di ogni luogo sappiamo cogliere quello che ci cambierà. Anche nello stile. Buon viaggio!
Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta