Vigili stagionali, Bobbio: ecco perché ho attinto alle graduatorie di altri Comuni

172

CASTELLAMMARE DI STABIA – “Riesce francamente incomprensibile sul piano della buona fede, ma è certamente assai chiaro su quello della polemica strumentale, l’atteggiamento di chi – dai banchi della minoranza consiliare – conciona e sproloquia sulle mie scelte in ordine alle graduatorie alle quali attingere per l’assunzione dei venticinque vigili urbani stagionali. Costui tuona, con la poca voce rimasta, contro la decisione di non attingere alla graduatoria dei 16 idonei dell’ultimo concorso per vigili urbani bandito dal Comune di Castellammare di Stabia, lamentando che, in tal modo, avrei precluso a chissà quanti ragazzi della città di raggranellare sei mesi di lavoro. Ebbene, questa risibile ed esilarante polemica, in questo afoso mese di agosto, merita qualche noticina a commento, anche per la migliore e corretta informazione alla città”.

Lo ha detto il sindaco di Castellammare di Stabia, Luigi Bobbio.

“Se l’incauto polemista si fosse dato pena di scorrere la graduatoria in questione (graduatoria probabilmente peraltro a lui ben nota) si sarebbe risparmiato (forse…) questa incauta sortita nel periglioso oceano delle polemiche, sempre procelloso ed infido per i lupi di mare dilettanti. La lettura della graduatoria è, infatti, oltremodo illuminante se solo si considera che su 16 idonei appena cinque (!) risultano residenti nella nostra beneamata città, mentre tutti gli altri sono residenti in altri Comuni”, ha continuato Bobbio. “Non si capisce, quindi, quale sarebbe la gigantesca mole di lavoro temporaneo che avrei sottratto ai cittadini stabiesi. Giova evidenziare, tra l’altro, che fra loro (tutti meritevoli del massimo rispetto perché vincitori di concorso), è dato annoverare la presenza di uno stretto congiunto di un membro del locale Corpo di polizia municipale, con un’esperienza politica in un Comune vicino, e di un congiunto strettissimo di un ex consigliere comunale della sinistra piuttosto noto in città. Sempre per la corretta informazione dei miei concittadini e per amore di quel dio dimenticato ma sempre in carica che si chiama verità, va segnalato che, avendo io deciso di attingere alle graduatorie di concorsi di altri Comuni, se solo si guarda a quelle di Scafati e Vico Equense, i cittadini stabiesi che verranno assunti come vigili stagionali già sono sei, ossia già uno in più rispetto alla graduatoria del concorso tenutosi a Castellammare di Stabia”, ha continuato Bobbio.

“Sempre per amore della verità, va sottolineato ancora che anche nelle altre graduatorie a cui ci accingiamo ad attingere sono presenti giovani cittadini stabiesi. È facile pertanto prevedere che, alla fine del percorso, gli stabiesi assunti come vigili stagionali saranno circa dieci, se non di più. E, sempre per amore della chiarezza, posso quindi ancora una volta, con marcio dispetto dei miei avversari, rivendicare di essermi mosso al meglio, esercitando legittimamente le mie facoltà, con il miglior risultato per l’interesse dei miei concittadini. Colgo l’occasione per augurare buon riposo agli stabiesi”, ha concluso il sindaco Bobbio, “e che ciascuno nuoti, al mare, con i mezzi che ha”.

Share

Lascia una risposta