Due spacciatori di Lamezia Terme arrestati a Scampia

238

Il quartiere Scampia, resta sempre il supermercato dello spaccio di droga più fornito ed economico per i pusher provenienti anche da fuori regione. Gli agenti del Commissariato di Polizia “Scampia”, nella giornata di ieri, hanno arrestato Rocco Morciano di 34 anni e Antonio Mazza, pregiudicato di 45 anni, entrambi di Lamezia Terme (CZ), perché responsabili, in concorso tra loro, del reato di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente. Nell’ambito dei servizi di contrasto alle “piazze di spaccio”, i poliziotti che, quotidianamente, monitorano il lotto P di Via Ghisleri, meglio conosciuto come le “case dei Puffi”, hanno individuato due uomini che, dopo essersi introdotti nell’edilizia popolare, ne sono usciti, qualche minuto più tardi, con una busta in plastica. I due uomini, poi identificati per Morciano e Mazza, raggiunta la loro autovettura Ford Fiesta, parcheggiata nelle vicinanze, sono stati bloccati dagli agenti, ancor prima che si allontanassero dal luogo. I poliziotti hanno accertato che, il cassetto porta oggetti del cruscotto dell’auto, era stato rimosso e, nel suo alloggio Morciano stava collocando la busta contenente 311 “cilindretti” di eroina. I due spacciatori che avevano acquistato la droga per l’importo di €.4.000, pagando ogni dose circa €.13, l’avrebbero rivenduta in Calabria per €.50 a dose, ricavandone così un guadagno netto, pari a €.11.000. Gli agenti hanno arrestato gli spacciatori, conducendoli al carcere di Poggioreale, sequestrando la droga e l’autovettura.

Share

Lascia una risposta