Santi Giuffrè: “A Firenze solo con la Tessera del Tifoso”

153

Il Questore di Napoli, Dott. Santi Giuffè, è intervenuto oggi sulle frequenze di Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni: “La ticketone sa benissimo che il settore ospite dell’Artemio Franchi per domenica prossima sarà chiuso in occasione di Fiorentina-Napoli. I tifosi che hanno acquistato già il biglietto avranno motivo, eventualmente, di rivalersi con la ticketone. Lo hanno messo in vendita, evidentemente, nell’eventualità che i tifosi del Napoli avessero la tessera del tifoso, ma i sostenitori azzurri non ce l’hanno perché non l’abbiamo rilasciata e nessuno ci ha chiesto di rilasciarla, che sia chiaro. A noi nessuno ha chiesto di accertare se il signor “x” può avere la tessera del tifoso. Non si tratta di nessuna decisione presa da qualcuno: si sa che per andare in trasferta occorre la tessera e se non c’è la tessera non può esserci alcuna novità. Il timore di tessere del tifoso false? Per avere un falso, occorre avere un originale. E, allo stato, non abbiamo originali. Dico solo che non ho tessere del tifoso rilasciate perché nessuno ce le ha chieste. Anzi, siamo stati noi solerti a chiedere di mandarci informazioni. E la società laziale che deve trasmettercele è in ferie fino al 23, dubito che queste informazioni arriveranno. Forse, quando la società ha emesso i biglietti, prevedeva che ci fosse qualcuno che avesse la tessera, ma sono conversazioni che non riguardano me ed è un altro discorso. Chiariamo che il settore ospiti non sarà chiuso nel senso vecchio del termine, quando c’era una determinazione dell’Osservatorio. Se domenica dovesse arrivare un tifoso con la tessera, sarà aperto. Il settore ospite accoglierà solo persone con le tessere che, allo stato, non ci sono. La Società Calcio Napoli? Ha favorito la richiesta della tessera del tifoso, ha fatto delle convenzioni con gli Autogrill ed altri esercizi e c’è un atteggiamento collaborativo. E’ sui tempi che non ci siamo. Apprensioni per la prossima stagione? Se tutti saremo collaborativi e tutti ci convinceremo che per andare in trasferta ormai ci sarà bisogno della tessera del tifoso, tutte le apprensioni scemeranno e si normalizzeranno. Le novità creano sempre momentanee confusioni, ma con la calma si farà tutto”.

Share

Lascia una risposta