Castellammare: lido abusivo in via De Gasperi, scattano i sigilli

205

Continua con grande determinazione l’attività di contrasto della Capitaneria di Porto nella lotta agli illeciti di natura marittima posti in essere nel territorio stabiese. Gli uomini della Capitaneria di Porto, coordinati dal Capitano di Fregata Demetrio Antonio RAFFA, hanno portato a conclusione una nuova operazione di polizia giudiziaria per  abusi perpetrati sul pubblico demanio marittimo.

Nella mattinata odierna, infatti, nel corso di  controlli svolti nel Comune di Castellammare di Stabia per attività di prevenzione e repressione di eventuali fenomeni di abusivismo, personale militare individuava un intero stabilimento balneare completamente abusivo. Tale struttura occupante un’area di oltre mq. 150 sita in Corso de Gaspari all’altezza del civico 303, è stata sgombrata da sedie sdraio, lettini ed ombrelloni, che sottraevano di fatto al pubblico uso un’area demaniale marittima che risultava così adibita ad un improvvisato stabilimento balneare.

Nel dettaglio, i numeri dell’operazione hanno portato alla denuncia del responsabile dell’illecita occupazione, tale S.M., nonché al relativo sequestro di 20 pezzi tra sedie sdraio e lettini, 20 ombrelloni, nonché alla rimozione di una struttura metallica ivi posizionata.

Tale operazione, conferma la piena volontà degli uomini appartenenti alla Capitaneria di Porto di frenare il forte fenomeno legato all’abusivismo demaniale nel territorio stabiese.

Afferma il Comandante RAFFA: “Interventi come quello di oggi, i tanti che l’hanno preceduto e i tanti altri che seguiranno, sottolineano il costante impegno profuso dalla Capitaneria di Porto, che opera con grande determinazione e dedizione al fine di contrastare gli abusivi. Interverremo con durezza contro ogni forma di illegalità, per restituire ai cittadini  di Castellammare di Stabia un territorio civile, pulito e soprattutto legale”.

Lascia una risposta