Doppio Cavani: il Napoli abbatte l’Elfsborg e vola in Europa League

381

Nella serata del addio di Fabio Quagliarella al Napoli, gli azzurri mai domi di Mazzarri passano alla fase a girone di Europa League, imponendosi con il risultato di 0-2 alla Boras Arena contro l’Elfsborg, grazie ad una doppietta del nuovo idolo del San Paolo, Edinson Cavani.

Ecco il commento della gara. Al 7′ Dossena vola sulla sinistra fino all’area: sinistro strettissimo, fuori di nulla. Più tardi è Lavezzi che si invola verso la porta: destro potente, Covic devia sopra la traversa. Poi il lampo. Hamsik porta palla in ripartenza, allungo per Gargano che taglia in area per Cavani: destro di prima, forte e preciso, 1-0. Al 33′ ancora Cavani verticalizza per Lavezzi, il Pocho si invola in area ma viene fermato da un difensore al momento del tiro. Al 34′ primo tiro degli svedesi con un sinistro di Larsson, alto. Poi il ko. Hamsik e Gargano giocano a due fino all’area, cross di Marek precisissimo per Cavani che di testa infila il palo lungo: 2-0. La doppia banderillas del Matador. Nel secondo tempo De Sanctis deve parare quasi subito un bel tiro di Lucic, ma poi è tutto azzurro lo scenario del Boras Arena. Mazzarri dà tregua a Maggio, Hamsik e Lavezzi. Entrano Zuniga, Blasi e Campagnaro. Anche perché Domenica c’è la prima di campionato a Firenze ed energie da preservare. Ed i tifosi sognano e cantano sotto il cielo di Boras, che regala di nuovo l’Europa agli azzurri dopo 15 anni di purgatorio.

Cosimo Silva

Tabellino del match Elfsborg-Napoli 0-2

Elfsborg: Covic, Klarstrom (26′ st Karlsson), Lucic, Andersson (20′ st Wikstrom), Florèn, Larsson, Svensson, Mobaeck, Ericsson, Keene (31′ st Jawo), Avdic. A disp: Wulff, , Nordmark, Hult, Rennie. All. Haglund.

Napoli: De Sanctis, Grava, Cannavaro, Aronica, Maggio (10′ st Zuniga), Gargano, Pazienza, Dossena, Hamsik (19′ st Blasi), Cavani, Lavezzi (28′ st Campagnaro). A disp. Iezzo, Santacroce, Maiello, Quagliarella. All. Mazzarri

Arbitro: Ennjimi (Francia)
Marcatore: 29′ pt Cavani, 38′ pt Cavani
Note: ammoniti Lavezzi, Larsson.

Share

Lascia una risposta