Nola: Raffaele Sepe per “Tosca” tradisce la “Carmen”

213

Eh si, la rilevazione/rivelazione  è giusta. Il tenore nolano non è riuscito a resistere alle lusinghe della protagonista dell’opera musicata  da Giacomo  Puccini su libretto di Luigi Illica e Giuseppe Giacosa, in programma nell’ambito della manifestazione Progetto/Concorso Internazionale di canto lirico città di Ercolano “Ritorna Vincitor 2010”. Il melodramma in tre atti sarà di scena venerdì e domenica prossima alle ore 19,30 presso villa Campolieto della storica città vesuviana.

Il ‘tradimento’ è generato in quanto, per la rilevante circostanza, il Sepe ha dovuto rinunciare alla replica della ‘Carmen’ prevista a Riga, in Lettonia domenica prossima e quindi in concomitanza di data. Una scelta dolorosa quella del tenore piazzollese che ha fatto valere le ragioni del cuore, sia in senso artistico che propriamente affettivi. “Artistico – ci confida – perché per rinunciare ad interpretare il personaggio principale dell’opera pucciniana, Mario Cavaradossi, ci vuole tanto coraggio, coraggio che oggi io non ho avuto anche perché  a dirigere l’opera ci sarà un’icona della lirica internazionale, il Maestro Alberto Veronesi, direttore dell’Orchestra ‘Collegium Philarmonicum’,  che per l’occasione si avvarrà della Regia di Renato Buonaiuto e Francesco Pareti Maestro del Coro. Poi – continua il Sepe sempre più cosciente delle sue affermazioni – per me è sempre una gioia immensa esibirmi nella ‘mia’ Napoli, un’occasione festosa che  privilegerò sempre, in concomitanza di altri impegni. Mi dispiace per gli amici di Riga, che nel debutto dello scorso quattro agosto mi hanno accolto come un divo, tributandomi applausi e consensi unici. Vuol dire che a loro darò tutto me stesso nel ruolo di Don Josè nella replica prevista al ‘Latvian National Opera’ di Riga, per il 16 ottobre prossimo”. Per la cronaca, Sepe scegliendo Ercolano ha rinunciato ad un compenso molto superiore a quello offertogli dagli organizzatori lettoni. E ciò dovrebbe cancellare ogni dubbio ad eventuali scettici che potrebbero ritenere le sue parole enfatiche o pretestuose.

Tornando al prestigioso evento artistico di fine settimana, bisogna riscontrare ancora una volta l’impegno della Città di Ercolano inteso a tenere alto in Italia e nel mondo il titolo di Patrimonio dell’Umanità assegnatole dall’UNESCO. Tra i personaggi  principali della ‘Tosca’, oltre a Raffaele Sepe –  primo premio della edizione passata proprio nel ruolo di Mario Cavaradossi, che nell’evenienza reincarnerà ancora –  ci sarà Nila Masala –  primo Premio del “Ritorna Vincitor 2008” – che impersonerà la parte di Floria Tosca.  Il ruolo del Barone Scarpia è affidato invece  a Silvio Zanon, una delle più belle ed apprezzate voci del panorama lirico italiano che ha aderito in via del tutto eccezionale. Il Coro Lirico del Miglio d’Oro, composto da giovani promesse e nomi noti della lirica italiana, accompagnerà gli interpreti dell’intero cast.  Per sottolineare l’importanza di questo speciale weekend, è d’uopo ribadire che il direttore dell’Orchestra Collegium Philarmonicum,  il Maestro Alberto Veronesi, non avrebbe mai acconsentito a concedere la sua presenza se l’evento non rivestisse carattere di assoluto prestigio. Ed ora avanti a tutta prove! dalle 15.00 alle 23,30 di tutti i giorni.

Mauro Romano

Share

Lascia una risposta