Discarica di Terzigno: nuova notte di roghi. Il vicequestore Di Mauro ferito al volto da un sampietrino

121

Nuova nottata di proteste nei pressi della Cava Sari, alle falde del Vesuvio, dove stanotte i manifestanti hanno incendiato altri due autocompattatori. Sul posto sono giunti gli agenti di polizia che hanno scortato altri camion carichi di rifiuti che sono stati scaricati, poi, nella discarica. Mentre i vigili del fuoco spegnevano le fiamme appiccate ai due mezzi, il vicequestore Sergio Di Mauro è stato colpito in pieno volto da un sampietrino lanciato da alcuni manifestati: trasportato d’urgenza all’ospedale di Scafati, ha avuto una prognosi di 15 giorni, 10 punti di sutura alla bocca e ha perso un dente. La protesta è proseguita per tutta la notte tra via Panoramica e via Zabatta. Prima la polizia ha caricato i manifestanti, alcuni dei quali sono rimasti contusi durante il lancio di lacrimogeni. Altri esponenti dei comitati anti-discarica sono stati identificati. In mattinata, il presidio di circa 50 manifestanti si è spostato alla rotonda di Boscoreale.

Share

Lascia una risposta