Proteste antidiscarica a Boscoreale: bomba carta esplode nei pressi della tenda del sindaco in sciopero della fame

138

Alba di paura per il sindaco Gennaro Langella che da sabato, accampato in una tenda del nucleo comunale di Protezione Civile installata in Piazza Pace, è  al terzo giorno dello sciopero della fame per protesta contro l’apertura di una seconda discarica rifiuti nel Parco Nazionale del Vesuvio. Una bomba carta è stata fatta esplodere a pochi metri di distanza dalla tenda provocando un gran boato e susseguente gran spavento al Sindaco e agli operatori del nucleo comunale di Protezione Civile che lo assistevano in tenda.

“E’ un episodio grave che la dice lunga sul clima di tensione che si sta vivendo su questo territorio – ha dichiarato il sindaco Gennaro Langella-. Mi ritrovo in mezzo tra cittadini, movimenti e comitati che invocano la mia presenza in prima fila sulle barricate di lotta, e le istituzioni che pressano, paventando anche provvedimenti estremi quali lo scioglimento del consiglio comunale, affinché abbia fine la protesta. Non sono per niente intimidito – ha aggiunto il Sindaco-  da quanto accaduto la scorsa notte  e sono sempre più determinato di continuare con quella che ritengo sia una giusta protesta, nell’assoluto silenzio delle istituzioni, per tutelare la salute dei miei concittadini ormai allo stremo dopo mesi e mesi di sofferenze provocate dai miasmi provenienti dalla discarica SARI e preoccupati dalla paventata apertura anche della ex cava Vitiello, che segnerebbe la morte per questo territorio”.

E’ stata convocata per oggi pomeriggio alle ore 19.00, dopo oltre sei giorni dalla richiesta, e al terzo giorno di sciopero della fame del sindaco Gennaro Langella, riunione con i sindaci di Boscoreale, Boscotrecase, Terzigno e Trecase, presso l’amministrazione provinciale di Napoli per esaminare la problematica connessa alla paventata apertura della seconda discarica rifiuti nel Parco Nazionale del Vesuvio.

Da pochi minuti, intanto, gli studenti dell’Istituto Tecnico Commerciale “Vesevus” di Boscoreale hanno iniziato un corteo per le strade cittadine per solidarizzare con il Sindaco in sciopero della fame per protesta contro la paventata apertura della seconda discarica rifiuti nel Parco Nazionale del Vesuvio.

Share

Lascia una risposta