Castellammare: “Mia suocera beve” di Diego De Silva aprirà la seconda edizione di “Libri, con-tatto”

0
126

Sarà Diego De Silva con il suo ultimo “Mia suocera beve (Einaudi)” ad aprire giovedì 7 ottobre alle ore 18.30 la seconda edizione della rassegna letteraria “Libri,con-tatto” organizzata a Castellammare presso il Cinema Montil  – Via Bonito, 10 – dall’associazione “Idea Città” del presidente Gianpaolo Valitutti e curata dal giornalista Vincenzo Aiello. L’autore napoletano dopo tre settimane di permanenza in libreria è alla seconda edizione del suo secondo romanzo sull’avvocato-filosofo Vincenzo Malinconico ed è balzato al sesto posto della classifica della narrativa italiana (decimo nella generale). La rassegna che si svilupperà in 10 appuntamenti fino a tutto il prossimo dicembre presenterà autori del calibro di Antonella Cilento, Maurizio Braucci, Maurizio De Giovanni, Peppe Lanzetta, Agnese Palumbo, E. B. Cirillo, Mario Gelardi, Cristina Zagaria, Tonino Scala, è vicina alla vertenza degli operai della Fincantieri stabiese ed è dedicata quest’anno alla memoria della giovane cronista di Repubblica Lucilla Fuiano, recentemente scomparsa. “I libri come mezzo privilegiato ed un po’ magico, di interrelazione tra persone – ci dice Aiello – al di là dei vuoti contatti internauti che possono generare solo autismi antisociali, sono stati alla base della prima edizione di “Libri, con-tatto” , che si è svolta da novembre 2009 a fine gennaio 2010. Senza dimenticare questo assunto che è corollario essenziale della rassegna, la nuova edizione che andiamo a celebrare, che si svolgerà tra ottobre e dicembre del 2010, ha voluto porre come motto il rapporto intimo che c’è tra democrazia e lettura.  Bisogna sempre immaginarsi un altrove e pensare di fare cose per evitare la noia esistenziale ma anche quella dell’impegno  politico. IdeaCittà l’associazione che promuove questa rassegna crede in questo metodo che fonde immaginazione, politica e cittadinanza attiva che possa generare nuovi orizzonti per costruire la Città del domani”.

Lascia una risposta