Cava “Città della Cultura”, encomio solenne al consigliere Del Vecchio

175
Marco Galdi

Attestazione di merito per il consigliere comunale Giovanni Del Vecchio, per la fattiva opera svolta e per gli ottimi risultati ottenuti, in riferimento all’intensa attività da lui espletata dall’inizio del mandato ad oggi, tesa sempre alla massima valorizzazione del territorio di Cava de’ Tirreni.


«Egregio consigliere – si legge nella nota a firma del sindaco Marco Galdi – desidero esternarle le mie più vive congratulazioni per il lodevole e costante impegno che, sino ad oggi, ha contraddistinto l’opera prestata nella Sua duplice veste di consigliere delegato alla Cultura e di presidente della Commissione consiliare “Statuto-Regolamenti-Affari Generali”».

Tra le iniziative realizzate dal consigliere Giovanni Del Vecchio spiccano: la prima edizione della rassegna teatrale estiva “Per fortuna c’è la luna”, che ha riscosso un enorme successo di pubblico e un grande consenso per lo spirito teso alla valorizzazione della cultura del teatro attraverso gli artisti locali, e i Venerdì musicali, appuntamenti settimanali di musica classica con compositori salernitani, in una originale location, il salone di rappresentanza consiliare, all’interno di Palazzo di Città. Un modo certamente originale di avvicinare, attraverso la Cultura, i cittadini alle Istituzioni.

«Ritengo, pertanto, doveroso – continua il sindaco Galdi nella sua nota indirizzata a Giovanni Del Vecchio – rivolgerle un encomio solenne per la proficua e fattiva attività svolta e per i lusinghieri risultati raggiunti, augurandoLe, per il futuro, di continuare a contribuire sempre più alla crescita della nostra Città, affinché Cava de’ Tirreni  diventi “Città della Cultura”».

«Desidero ringraziare di cuore il sindaco Marco Galdi – ha affermato il consigliere Del Vecchio – per il prestigioso riconoscimento attribuitomi, che mi stimola ad un impegno istituzionale ancora maggiore finalizzato alla crescita culturale della mia città e, inoltre, esprimo la mia gratitudine all’Ufficio Cultura, nelle persone del dirigente, dott.ssa Assunta Medolla, e dei Funzionari, Longobardi, Bellucci, Davide e Falcone, per il loro prezioso contributo».

Lascia una risposta