Somma trascina la Nuova Polisportiva Stabia

166

C’era da riscattare il clamoroso spreco di Telese e la Nuova Polisportiva Stabia ha risposto presente: contro il Centro Pianura Basket, ko già all’esordio, la squadra di Scognamiglio conquista la prima vittoria stagionale, al termine di una partita dominata sin dalle prime battute (23-16; 54-36; 66-53; 87-72 i parziali). Match condotto con grande autorità e maturato nel segno di tre grandi protagonisti: Festinese e Campanile (che siglano 20 punti per ciascuno) e Somma (32 punti finali a referto). Nei padroni di casa si rivede Jalloh, assente all’esordio, ma l’americano parte dalla panchina. Primo quarto dai ritmi alti. Entrambe le squadre provano ad imporre il proprio gioco, ma nessuna delle due riesce a prendere il sopravvento sull’altra. Nella ripresa i padroni di casa mostrano subito di voler ipotecare il match: grande prova di Campanile e Somma, le cui penetrazioni mettono in crisi la difesa di Pianura, costretta spesso al fallo. È soprattutto dalla lunetta che matura il massimo vantaggio del team di casa: all’intervallo lungo sono ben 18 i punti che separano la compagine gialloblu da quella ospite. Appagata per la buon prestazione offerta e soprattutto per il cospicuo vantaggio, la Nuova Polisportiva apre il terzo parziale con troppa superficialità; ne approfittano gli avversari che, trascinati dal duo Greco-Arena, puniscono l’eccessivo relax che la truppa di Scognamiglio si è concessa. Pianura galvanizzata dal devastante parziale (11-4), Stabia troppo flaccida. Ora gli ospiti mettono seriamente in apprensione il pubblico di fede stabiese, arrivando fino al -9. Ma i padroni di casa riescono ad allontanare la minaccia grazie al solito Somma, che mostra grande freddezza, malgrado il fattore psicologico sia ora in favore degli avversari. Alla terza sirena il punteggio recita +13 per i locali, un buon margine ma non sufficiente per concedersi altre distrazioni. Nell’ultimo quarto ci si aspetta il salto di qualità di Pianura, ma arriva il ruggito stabiese. Gli ospiti, troppo riottosi nelle conclusioni dalla distanza, pagano le conseguenze subendo i contropiedi del team di casa, che mostra di avere ormai la partita saldamente in mano. Peccato per le troppe palle perse dei giallo blu nella gestione del vantaggio, i giovani devono imparare a gestire ritmo e scelte se non vorranno avere grattacapi in gare punto a punto contro avversarie più esperte. Minuti finali dal ritmo blando: Pianura consapevole di aver sprecato il momento favorevole della rimonta, Stabia certa di aver disputato un buon match e di aver meritato la vittoria. Alla sirena è 87-72 per i padroni di casa, che festeggiano così il primo successo stagionale, salendo quindi a quota due in classifica, mentre Pianura, sconfitta due volte in altrettanti confronti, è ferma a zero. Al termine del match, coach Scognamiglio applaude i suoi: “Era importante vincere e i ragazzi sono stati bravi ad interpretare bene una partita non facile. Loro, come noi, sono molto giovani, e in queste occasioni si può pagare cara la poca lucidità. A Telese siamo andati nel panico e sappiamo com’è andata a finire. Stavolta invece c’è stata una bella reazione quando Pianura ha cominciato a crederci. Comunque rimaniamo con i piedi per terra perché c’è sempre da lavorare tanto”. La Nuova Polisportiva Stabia tornerà in campo domenica 10 ottobre: a Benevento andrà di scena il big match della terza giornata di campionato, che vedrà contrapposta la compagine stabiese alla corazzata Euroservice Benevento, rullo compressore del girone con due convincenti vittorie in altrettante partite.

NUOVA POLISPORTIVA STABIA 87 – Somma 32; Campanile 20; Festinese 20; Ruggiero 5; Salvatore 5; Gaudino 3; Telese 1; Amendola 1; Olivieri; Jalloh. Coach Scognamiglio, Ass. Coach Pappalardo

CENTRO BASKET PIANURA 72 – Greco 22; Arena 15, Tredici 14; Nastri 7; Del Giudice 5; Alfè 4; Capasso 3; Apuzzo 2; D’Angelo; D’Acunto. Coach Cavaliere, Ass. Coach Rossi.

Share

Lascia una risposta